Borsa Italiana oggi 02 gennaio 2020

Borsa Italiana oggi 29 gennaio 2020: Milano +0,52%

 

Oggi, 29 gennaio 2020, Borse europee positive, guadagna anche il listino azionario della Borsa Italiana; a Milano bene il comparto Tecnologia, dunque Piazza Affari chiude a +0,52%

 

Milano, lì 29 gennaio 2020 – Chiusura della Borsa Italiana oggi: a Milano, Piazza Affari apre negativa, poi balza prepotentemente in territorio positivo; bene anche le altre Borse europee; mentre nel listino azionario va male Mediobanca.

 


L’indice FTSE MIB oggi apre col segno “-” ma corregge rapidamente l’andamento evidenziando l’apprezzamento per le voci sull’economia italiana; quindi, dopo la precedente chiusura, continua a crescere il listino azionario della Borsa di Milano. Sensibilmente positive le altre Borse europee. Oggi il titolo migliore è Nexi, invece il titolo azionario peggiore è Mediobanca, mentre il rendimento del BTP decennale scende a quota +0,95%.


[adrotate banner=”37″]

Giornata della Borsa Italiana oggi 29 gennaio 2020: a Milano, Piazza Affari segue le Borse d’Europa.

Mercato azionario: apre in leggera flessione, poi sprinta portandosi sui massimi di giornata, scivola ancora, infine torna a crescere chiudendo stabilmente positivo; dunque Piazza Affari chiude la giornata in scia alle Borse europee.

Indici azionari in Europa oggi: FTSE MIB, FTSE100, Cac 40, Dax 30, IBEX 35, SMI

  • il FTSE MIB segna un +0,52%;
  • poi il FTSE 100 (Londra) registra un +0,02%;
  • mentre il CAC 40 (Parigi) arriva a +0,49%;
  • invece il DAX 30 (Francoforte) chiude a +0,16%;
  • inoltre l’IBEX 35 (Madrid) termina con un +0,66%;
  • infine lo SMI (Zurigo) porta a casa un +0,72%.

I titoli azionari in evidenza oggi sul listino della Borsa Italiana: le quotazioni di borsa FTSE MIB

I titoli azionari con quotazioni in evidenza sul listino della Borsa di Milano sono:

  • tra le società quotate con maggiori perdite Mediobanca -1,02%, Bper Banca -0,82%, nonché A2a -0,78%;
  • seguono anche Poste Italiane -0,54%, Eni -0,45% e Snam -0,38%;
  • invece tra le società quotate in crescita troviamo Nexi +2,74%, Pirelli & C +2,38%, Leonardo +2,35%;
  • inoltre seguono Telecom +1,94%, Moncler +1,90%, Finecobank +1,50%.

Spread oggi, titoli di Stato: Italia, Portogallo, Spagna e Francia

Gli spread tra i Titoli di Stato ed il BUND tedesco sono:

  • BTP italiano chiude a quota 133,30 punti base contro il precedente valore di 137,80 ;
  • poi l’OT Portogallo si ferma a 69,50 punti base contro il precedente valore di 69,00 ;
  • mentre il Bonos spagnolo quota 68,30 punti base contro il precedente valore di 70,80 ;
  • invece l’OAT francese arriva a 25,70 punti base contro il precedente valore di 25,60 .

I cambi dell’Euro contro Dollaro, Franco, Pound, Yen, Real, Rublo e Grivnia

In tema di valute, i cambi dell’Euro di oggi quotano:

  • Eur/USD 1,10085 da 1,10146 ;
  • poi, Eur/CHF 1,07217 da 1,07299 ;
  • inoltre, Eur/GBP 0,845945 da 0,845965 ;
  • mentre, Eur/JPY 120,058 da 120,2665 ;
  • invece, Eur/BRL 4,6475 da 4,6233 ;
  • nonché Eur/RUB 68,831405 da 68,6166 ;
  • infine Eur/UAH 27,41087 da 27,24530 .

Indici borsa Asia: Hong Kong, Tokyo

  • Hang Seng Index -2,83%;
  • poi il Nikkei 225 Tokyo +0,71%;

Indici borsa America:

  • Dow Jones +0,32% ed inoltre lo S&P 500 +0,19%;
  • invece il NASDAQ COMP. +1,43% e NASDAQ100 +1,55%.

Quotazioni dei beni rifugio oggi: oro, argento, petrolio (Brent / WTI)

  • quotazione oro pari a 46,02 euro al grammo invece che 45,67 euro della precedente rilevazione;
  • mentre la quotazione argento è 0,5151 euro al grammo anziché 0,5099 euro come da ultima chiusura;
  • invece la quotazione petrolio Brent è 59,64 euro dall’ultimo valore di 60,28 euro;
  • infine la quotazione petrolio WTI è 53,10 euro dal precedente 54,19 euro.

Notizie d’oggi 29 gennaio 2020 dalla Borsa Italiana e mercati finanziari, che caratterizzano la giornata a Piazza Affari: news dalle società quotate e macroeconomia

Società quotate

Mediobanca – Perde a seguito della decisione di Banca Mediolanum di considerare concretamente la vendita della partecipazione pari al 3,28%.

 

Europa

Brexit – Il Parlamento Europeo approva il divorzio col Regno Unito con: 621 sì, 49 no e 13 astenuti.

 

USA

Federal Reserve – Ha lasciato i tassi di interesse all’1,50-1,75%.

 

Cina

La commissaria UE alla salute Stella Kyriakides riferisce che in Europa ci sono 10 casi di coronavirus: 5 in Francia, 4 in Germania, 1 in Finlandia.

Ikea ha annunciato la chiusura temporanea di metà dei suoi negozi nella Cina continentale a partire dal 29 gennaio.

 

 

⇒ In omaggio la copia in PDF della guida Novità fiscali e tributarie 2020 sui principali elementi della Manovra 2020.

 

Puoi leggere anche:

Indennità antitubercolari 2020: importi da corrispondere

Domande APE sociale 2020: riapertura riconoscimento

Rivalutazione 2020 assegno sociale, ReI e soglie carta

Dsu precompilata 2020: dati e inibizione del trattamento

Concorso per assunzione di assistenti parlamentari

Nuova Collezione Numismatica 2020 Zecca dello Stato

AGCM sanziona ENI per messaggi ingannevoli diesel+

Garante privacy sanziona Eni Gas e Luce per contratti..

Nuova Collezione Numismatica 2020 Zecca dello Stato

Piano Mediobanca 2013 2023

Cannabis coltivata in casa: Cassazione depenalizza

Canapa industriale in Europa vale 36 miliardi

Guida uso sito INPS per pensionati titolari di trattamenti

Tassi soglia 1 trimestre 2020: interessi usurari calano

Tassi terzo trimestre 2019 Cessione Quinto Pensioni

A giugno 2019 tassi di interesse sui prestiti al minimo

Bando Isi INAIL 2019: 250.000.000€ a fondo perduto

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

DI SANTE Paolo

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".