perdere peso e non riprenderlo

Come perdere peso e non recuperarlo

intopic.it feedelissimo.com  
 

Recenti studi hanno dimostrato che per perdere peso e non recuperarlo è indispensabile cambiare piccole abitudini quotidiane.

Cibo e consapevolezza

La maggior parte delle persone che seguono una dieta, recupera circa il 50% dei chili persi entro il primo anno dalla fine della cura dimagrante e gli altri nei successivi 3 anni.

Questo accade, molto spesso, in modo del tutto inconsapevole in quanto, seppur animati dalle migliori intenzioni, nel corso degli anni si acquisiscono abitudini irriflesse e automatiche che portano qualunque dieta al fallimento.

Molti di noi hanno un rapporto immediato e inconsapevole con il cibo: si mangia perché, da sempre, ci si sente ripetere che per vivere è necessario mangiare; si mangia perché il cibo è un piacere; si mangia perché in compagnia non si può non mangiare.

Si presta poca o nulla attenzione a ciò che si mangia, alle sue proprietà nutritive e, soprattutto, non si analizza la propria “relazione” con l’elemento “cibo”.

Per perdere peso bisogna cambiare “abito mentale”

Se l’abito non fa il monaco, l’abito “mentale”, ovvero le “abitudini inconsapevoli e consolidate” fanno la differenza quando si tratta di perdere peso e non recuperarlo.

Recenti studi hanno preso in esame 75 volontari di età compresa tra i 18 e i 75 anni, tutti con necessità di perdere peso: sovrappeso od obesi. (https://go.newsfusion.com//science-news/item/5851185 )

I volontari sono stati suddivisi in 2 gruppi: ad un gruppo sono state lasciate le stesse abitudini, mentre al secondo è stato chiesto non di seguire una dieta o fare sport ma, semplicemente, di cambiare piccole abitudini nel quotidiano (evitare snack fuori casa, fare le scale al posto dell’ascensore, mangiare alla stessa ora…)

Dopo 12 settimane le persone di quest’ultimo gruppo avevano perso, in media, 3,1 kg e dopo un anno, quando lo studio era già terminato, avevano perso in media ancora 2, 1 kg.

10 piccoli passi per perdere peso e non recuperarlo

Seguire diete stringatissime e fare esercizio fino allo sfinimento non solo è inutile ma è pure pericoloso.

Come è del tutto inutile pensare di seguire una dieta e poi tornare a comportarsi esattamente come prima. Perdere peso, sembra incredibile, ma è lo step più facile: la cosa più difficile è mantenere il peso forma. Per non riprendere i kg persi che non hanno solo conseguenze estetiche ma anche effetti nocivi per la salute (diabete di tipo 2 e problemi cardiaci in primis) è indispensabile cambiare atteggiamento e stile di vita.

Non serve fare grandi rivoluzioni, bastano piccoli accorgimenti, piccoli “cambi di rotta” nella nostra vita di ogni giorno.

  1. Avere ritmi il più possibili regolari: mangiare sempre agli stessi orari e non saltare i pasti.
  2.  Dedicare il giusto tempo e la giusta attenzione al cibo: no a pasti frettolosi consumati mentre si cammina o davanti al computer. Sedersi a tavola, godersi il cibo e masticare lentamente: questo favorirà il senso di sazietà, ci farà mangiare meno e, quindi, perdere peso e mantenere la linea raggiunta.
  3. Evitare i grassi animali e preferire i grassi vegetali “buoni”: avocado, noci, mandorle, olio extra vergine di oliva.
  4. Cercare di muoversi un po’: preferire le scale all’ascensore, lasciare l’auto un po’ più lontana dall’ufficio e fare due passi a piedi.
  5. Leggere sempre le etichette di ciò che compriamo con i relativi valori nutrizionali.
  6. Portare in borsa un po’ di frutta fresca per eventuali attacchi di fame mentre siamo fuori casa.
  7. Almeno 1 volta a settimana fare una bella nuotata in piscina o qualunque altro sport piaccia: la sedentarietà è la prima causa del sovrappeso.
  8. Attenzione alle porzioni: utilizzare un piatto più piccolo che, riempendosi con meno cibo, appagherà di più la vista e, di conseguenza, ci farà sentire sazi prima.
  9. Occhio alle bibite troppo spesso sottovalutate: evitare succhi di frutta, spremute o integratori proteici, meglio l’acqua.
  10. Incrementare ad ogni pasto il consumo di verdura (specialmente cruda) che, grazie alle fibre contenute, sazia e apporta vitamine e minerali con pochissime calorie

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Samanta Airoldi

Samanta Airoldi
Nasco in quello scrigno fatto di mare e pesto chiamato Genova. Dopo aver conseguito Laurea e Dottorato in Filosofia sono andata a vivere per un periodo a Dublino e poi a Milano, dove tutt'ora mi trovo. Scrivo libri di Filosofia Politica e Sociale, collaboro con blog e web magazine e vivo una tranquilla e folle vita da Vegana/Animalista/Ambientalista seguace della Decrescita Felice.