Dieta e esercizio

Dieta e esercizio riducono desiderio di cibi ricchi di grassi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

L’esercizio intenso durante la dieta può ridurre il desiderio di cibi ricchi di grassi

In un nuovo studio che offre una speranza per chi è a dieta, alcuni topi che hanno seguito una dieta di 30 giorni e che si sono allenati intensamente hanno resistito ai segnali di richiesta di alimenti ad alto contenuto di grassi.

L’esperimento è stato progettato per valutare la resistenza al fenomeno noto come “incubazione del desiderio”; ovvero quando più a lungo viene negata una sostanza desiderata, più è difficile ignorare i segnali che la richiedono. I risultati suggeriscono che l’esercizio fisico ha modulato il grado di impegno dei topi nel cercare i segnali associati ai pasti, riflettendo il loro desiderio.

“Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, lo studio potrebbe indicare che l’esercizio fisico può rafforzare il controllo quando si tratta di determinati alimenti”; ha dichiarato Travis Brown, ricercatore di fisiologia e neuroscienze della Washington State University.

Dieta e esercizio: utile non solo fisicamente per la perdita di peso, ma anche mentalmente per ottenere il controllo sulle voglie di cibi non salutari

“Una parte davvero importante del mantenimento di una dieta è avere un po’ di potere cerebrale.– la capacità di dire ‘no, potrei averne voglia, ma mi asterrò'”; ha detto Brown, autore corrispondente dello studio pubblicato sulla rivista Obesity. “L’esercizio fisico potrebbe essere utile non solo fisicamente per la perdita di peso; ma anche mentalmente per ottenere il controllo sulle voglie di cibi non salutari”.

Nell’esperimento, Brown e i colleghi della WSU e dell’Università del Wyoming hanno sottoposto 28 esemplari a un allenamento con una leva che,. una volta premuta, accendeva una luce ed emetteva un segnale acustico prima di erogare un pellet ad alto contenuto di grassi. Dopo il periodo di addestramento,. hanno effettuato un test per vedere quante volte i topi avrebbero premuto la leva solo per ottenere il segnale luminoso e acustico.

I ricercatori hanno poi diviso i topi in due gruppi: uno sottoposto a un regime di corsa su tapis roulant ad alta intensità; l’altro non ha svolto alcun esercizio aggiuntivo al di fuori della propria attività regolare. A entrambi i gruppi di ratti è stato negato l’accesso ai pasti ad alto contenuto di grassi per 30 giorni. Al termine di questo periodo, i ricercatori hanno dato nuovamente accesso ai ratti alle leve che distribuivano i pellet, ma questa volta, quando le leve venivano premute, fornivano solo il segnale luminoso e acustico. Gli animali che non hanno fatto esercizio fisico hanno premuto le leve in misura significativamente maggiore rispetto ai ratti che si sono esercitati, il che indica che l’esercizio fisico ha ridotto il desiderio di mangiare.

Dieta e esercizio

***

In studi futuri, il team di ricerca intende esaminare l’effetto di diversi livelli di esercizio fisico su questo tipo di desiderio, nonché il modo in cui l’esercizio fisico agisce esattamente sul cervello per frenare il desiderio di cibi non salutari.

Sebbene questo studio sia nuovo, Brown ha precisato che si basa sul lavoro di Jeff Grimm della Western Washington University, che ha guidato il team che per primo ha definito il termine “incubazione del desiderio” e ha studiato altri modi per sovvertirlo. Brown ha anche citato la ricerca di Marilyn Carroll-Santi dell’Università del Minnesota, che ha dimostrato che l’esercizio fisico può attenuare il desiderio di cocaina.

La ricerca non ha ancora chiarito se il cibo possa creare dipendenza come le droghe. Non tutti gli alimenti sembrano avere un effetto di dipendenza; come ha sottolineato Brown, “nessuno si abbuffa di broccoli”. Tuttavia, sembra che le persone rispondano agli stimoli, come le pubblicità dei fast-food, che le incoraggiano a mangiare cibi ricchi di grassi o di zuccheri, e questi stimoli potrebbero essere più difficili da contrastare quanto più a lungo si è a dieta. La capacità di ignorare questi segnali potrebbe essere un altro modo in cui l’esercizio fisico migliora la salute, secondo Brown.

“L’esercizio fisico è benefico da diversi punti di vista: aiuta a contrastare le malattie cardiache, l’obesità e il diabete; potrebbe anche aiutare a evitare alcuni di questi cibi disadattivi”, conclude Brown. “Siamo sempre alla ricerca di una pillola magica, in qualche modo, e l’esercizio fisico è proprio davanti a noi con tutti questi benefici”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24