Hugh Grant

Hugh Grant contro Boris Johnson: “Sei solo uno strapompato pupazzo di gomma”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

La decisione del premier Britannico di chiedere alla Regina la sospensione del Parlamento non è piaciuta a molti, compreso Hugh Grant che si è scagliato contro Boris Johnson con un post al vetriolo.

Hugh Grant si è scagliato con ferocia contro le ultime puntate a tema Brexit, ovvero la decisione di Boris Johnson di chiedere la sospensione del Parlamento alla regina. Nel tweet dell’attore britannico si legge:

“Lei non f*tterà il futuro dei miei figli. Lei non distruggerà le libertà che mio nonno ha combattuto due guerre mondiali per difendere. Vaffan***o, sei solo uno strapompato pupazzo di gomma da vasca da bagno. Alla Gran Bretagna fate schifo, tu e la tua piccola banda di capetti autocompiaciuti.”

Brexit: Hugh Grant furioso con Boris Johnson

E’ di questi la notizia per cui il primo ministro inglese Boris Johnson ha chiesto la sospensione del Parlamento con l’approvazione della Regina. La decisione è stata molto criticata ed ha avuto grande risalto mediatico, specialmente perché secondo molti si tratterebbe di una mossa strumentale attuata da Johnson per evitare che il Parlamento possa interferire in qualche modo con Brexit.

Boris Johnson e la sospensione del Parlamento

Il prossimo 31 ottobre è prevista l’uscita del Regno Unito dall’UE, ed è probabile che il governo di Johnson temesse un intervento del Parlamento per una legge d’approvazione per il cosiddetto “no deal”, ovvero che costringesse alla rinuncia di un accordo su Brexit tra Regno Unito e Unione Europea.

La mossa attuata dal primo ministro conservatore ha ricevuto moltissime critiche, e in tanti lo hanno accusato di aver violato le norme costituzionali e della democrazia. In un articolo del Financial Times si legge: “Un intollerabile tentativo di mettere a tacere il Parlamento. Alla sede della democrazia britannica, a lungo ammirata in tutto il mondo, è negata la possibilità di esprimersi su una delle questioni più importanti che ha dovuto affrontare il paese in più di quattro decenni.”

Fonte Foto: Wikimedia Free Commons

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24