diabete causa di cecità

Il diabete causa di cecità, la prevenzione l’arma giusta

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il diabete causa di cecità, la prevenzione è necessaria. Le linee guida di Clinicabaviera.it ai diabetici per prendersi cura della loro salute visiva

Il diabete causa di cecità al punto da colpire soprattutto la popolazione tra i 20 e i 74 anni.

E’ necessario, quindi, sensibilizzare i diabetici sull’importanza di controlli oftalmologici completi; meno del 50% delle persone affette da diabete infatti controlla regolarmente il fondo oculare.

A ciò va aggiunto il 25% che non affronta frequentemente il problema delle complicazioni oculari con il proprio medico.

E’ importante ricordarlo nella Settimana del diabete, che culmina oggi

Un modo per prevenire a controllare i livelli di glucosio, è la consapevolezza che la malattia può colpire altri organi.

Inoltre, è bene sapere che una persona affetta da diabete ha dieci volte più probabilità di diventare cieca rispetto al resto della popolazione.

Per questo motivo, gli esperti di Clinica Baviera, raccomandano alle persone con questa malattia di sottoporsi a regolari controlli oftalmici, compreso un esame del fondo oculare.

La retinopatia diabetica e l’edema maculare diabetico, infatti, sono due problemi visivi della retina associati al diabete e sono tra le principali cause di cecità nei paesi sviluppati.

Il diabete causa cecità: alcuni consigli dagli esperti:

  • Fare esami oculistici frequenti che includa la dilatazione delle pupille in modo che la retina possa essere esaminata a fondo;
  • Controllo dei livelli di zucchero nel sangue in ogni momento. L’obiettivo è quello di evitare l’iperglicemia, perché aumenta le possibilità di avere problemi agli occhi;
  • Controllo della pressione sanguigna che non dovrebbe essere superiore a 130/80, che sono livelli accettabili per le persone con diabete.
  • Non fumare. Questa brutta abitudine è dannosa per la retina, non solo nei diabetici, anche nella popolazione in generale.
  • Esercizio moderato. L’esercizio fisico è fondamentale. Tuttavia, esercizi che richiedono molto sforzo, dovrebbero essere evitate in quanto possono essere controproducenti per alcuni problemi agli occhi.

Marco Moschi, direttore sanitario di Clinica Baviera Italia spiega:

E’ molto importante controllare costantemente la vista delle persone con diabete perché il 20% dei diabetici di tipo 1 ha la retinopatia al momento della diagnosi.

Invece, molti diabetici di tipo 2 non hanno la retinopatia al momento della diagnosi, il 30% ce l’ha a 5 anni dalla diagnosi e l’80% dopo 15 anni dalla diagnosi.

Con questi dati, è evidente quanto sia essenziale effettuare dei check-up per individuare subito questa malattia e ridurre l’alto livello di diagnosi tardiva.

Stili di vita non adeguati porteranno naturalmente a un aumento di questa malattia e si stima che il diabete colpirà più del 20% della popolazione europea in soli 15 anni.

Pertanto, quando viene diagnosticato il diabete, è bene che il paziente si rechi da un oculista e segua tutti questi consigli.

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.