Omicidio Varani: Marco Prato suicida in carcere

Giallo Varani: Marco Prato si è ucciso in cella a causa dell’attenzione mediatica su di lui

Marco Prato, il 31enne detenuto per l’omicidio di Luca Varani si è ucciso in cella. Nel carcere di Velletri nel quale era rinchiuso, nssuno si è accorto di nulla. Nemmeno il compagno di cella ha potuto evitare il suicidio perchè dormiva. L’evento tragico è avvenuto proprio alla vigilia del processo. Il ragazzo ha lasciato una lettera nella quale spiega le motivazioni del folle gesto. Sembra che abbia fatto espresso riferimento alle ‘menzogne’ sul suo conto e  all’eccessiva ‘attenzione mediatica sul caso. Solo durante il giro di ispezione ci si è resi conto dell’accaduto: Prato è stato ritrovato con un sacchetto di plastica infilato in testa. Si è tolto la vita utilizzando una bomboletta di gas usata dai detenuti per cucinare. Il sacchetto di plastica ha fatto il resto.

Marco Prato si è ucciso alla vigilia del processo per l’omicidio di Luca Varani

Probabilmente anche la pressione psicologica dovuta all’imminente processo ha contribuito al suicidio di Marco Prato. Quest’ultimo aveva scelto il rito ordinario per esser giudicato in relazione all’omicidio di Luca Varani. Il ragazzo  stato brutalmente assassinato il 4 marzo 2016 durante un festino a base di sesso e droga. Per quanto riguarda Prato, il pubblico ministero ha ordinato la rimozione della salma dalla cella. Dovrà essere infatti effettuata un’autopsia da parte del medico legale. Per l’omicidio di Varani è già stato condannato Manuel Foffo a 30 anni. Costui aveva seviziato la vittima assieme a Marco Prato. Quest’ultimo in carcere aveva anche scoperto di essere sieropositivo e si era sempre professato succube di Foffo. Prato aveva già provato a togliersi la vita nella stanza d’albero in cui si era rifugiato dopo l’omicidio.’Chiedo scusa a tutte le persone a cui ho fatto qualcosa. Vi scrivo mentre me ne sto andando. Sto male o forse sono sempre stato così, ho scoperto cose orribili dentro di me e nel mondo. Fa troppo male la vita.’, ha scritto il giovane in quella circostanza. Evidentemente quel malessere l’ha stritolato, spingendolo a compiere un ultimo, disperato gesto.

Via

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: