Sisma, ridotta la restituzione della busta paga pesante

Sisma, ridotta la restituzione della busta paga pesante

intopic.it feedelissimo.com  
 

ROMA – Sisma, ridotta la restituzione della busta paga pesante. Parola del presidente del consiglio, Giuseppe Conte, che sulla sua pagina Facebook ha voluto ricordare le misure principali del dl sisma approvato questa notte. Ecco che cosa scrive il premier in un post:

“Più che dimezzata la restituzione della ‘busta paga pesante’, con la riduzione del 60% di quanto dovuto che sarà dilazionato in dieci anni. Misure anti spopolamento con l’estensione della misura ‘Resto al Sud’, che prevede agevolazioni e incentivi ai giovani imprenditori che decidono di realizzare nuovi insediamenti nelle zone del cratere; accelerazione per le pratiche di risarcimento, anticipazione diretta del 50% degli onorari ai professionisti ai quali confermiamo piena fiducia. Proroga di alcune misure di agevolazione per i bilanci dei comuni interessati”.

Sisma, ridotta la restituzione della busta paga pesante

Ieri pomeriggio il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, aveva incontrato a Palazzo Chigi i Presidenti delle Regioni colpite dai sismi e i rappresentanti dell’Anci. Questo, nello specifico, è quanto dichiarato dal governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio:

“Abbiamo consegnato al Presidente Conte un corposo pacchetto di proposte emendative riguardanti norme che secondo noi dovrebbero essere inserite. Su alcuni aspetti c’è stata un’apertura, come nel caso del titolo del decreto mutato in “eventi sismici” al plurale, comprendendo anche quelli che hanno colpito il centro Italia. Adesso ci attendiamo che, oltre al titolo, da subito venga approvato un pacchetto di modifiche specifiche che abbiamo presentato. Dal reperimento del personale necessario a far funzionare gli uffici e sbloccare i cantieri. Alla semplificazione delle norme. Alle misure fiscali rispetto la proposta del Governo”.

Insomma, si ripongono grandi aspettative verso questo “dl sisma” per riuscire finalmente a ottenere risultati importanti relativamente al post terremoto. È così. C’è poco da fare. Indubbiamente. Staremo vedere, adesso, che cosa succederà. Di sicuro, però, stanotte si è fatto un importante passo in avanti.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Elena De Lellis

Avatar