Stime preliminari sui prezzi al consumo di Marzo 2019

Stime preliminari sui prezzi al consumo di Marzo 2019

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Pubblicate dall’Istat le stime preliminari sui prezzi al consumo di Marzo 2019

Roma, lì 30/03/2019 – In aumento le stime preliminari sui prezzi al consumo di Marzo 2019.

📈 📇


L’inflazione, senza alcun dubbio, è un indice al centro di molte discussioni e dagli aspetti molto controversi. Mentre un segno positivo indica una perdita del potere d’acquisto, un valore negativo o prossimo allo zero rappresenta un’economia ferma. Tutti gli esperti del settore, con i Governi a seguito, hanno posto come punto di riferimento un valore del 2%.

L’Istituto nazionale di statistica (Istat), nel pubblicare le stime preliminari sui prezzi al consumo di Marzo 2019, ha rilevato un dato in ascesa; infatti, dando uno sguardo più in particolare, il parametro mensile è pari a +0,3% mentre quello annuale ha raggiunto +1,0%.


[adrotate banner=”37″]
L’inflazione benché, sostanzialmente, stabile racchiude in sé delle dinamiche fortemente differenti; esaminiamo, dunque, alcuni riferimenti:

  • i prezzi dei beni energetici non regolamentati balzano dal +0,8% al +3,3%;
  • mentre i prezzi dei Beni alimentari non lavorati rallentano passando dal +3,7% al +2,0%;
  • anche i Servizi relativi ai trasporti subiscono una contrazione passando dal +0,9% al +0,4%;
  • infine, i Tabacchi vedono l’andamento scendere dal +4,5% al +4,0%.

In particolare l’inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, avanza  lievemente da +0,4% a +0,5%; mentre, la stessa, al netto dei soli beni energetici resta a +0,7%.

📈 📇

La crescita dei prezzi al consumo nel mese di Marzo 2019

La crescita congiunturale dell’indice generale è influenzata, soprattutto, dalla crescita dei prezzi relativi:

  • ai Beni energetici non regolamentati (+1,6%);
  • ed anche ai Tabacchi (+1,3%);
  • inoltre, quelli dei Servizi relativi ai trasporti (+1,2%);
  • invece, in calo i prezzi dei Beni alimentari non lavorati (-1,5%).

In generale l’inflazione aumenta per i beni (da +1,3% a +1,5%), invece per i servizi è stabile a +0,7%.

📈 📇

Le stime preliminari sui prezzi al consumo di Marzo 2019 relative ai prodotti di largo consumo.

Andamenti discordanti si rilevano per i prezzi dei prodotti di largo consumo:

  • ovvero, quelli dei Beni alimentari per la cura della casa e della persona rallentano da +1,6% a +1,3%;
  • mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto crescono da +1,5% a +1,6%.

Altre notizie di economia sulla pagina del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".