Acqua non potabile con coronavirus a Parigi

Acqua non potabile con coronavirus a Parigi,rete infetta

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Parigi: tracce di nuovo coronavirus Covid-19 nell’acqua non potabile

Parigi, lì 19 aprile 2020 – Paura per coronavirus presente nella rete idrica dell’acqua non potabile.

 


Non solo aria e terra, c’è anche l’acqua come vettore del nuovo coronavirus Covid-19; dunque a Parigi, in attesa della fase 2, si diffonde paura e preoccupazione, nonostante le rassicurazioni provenienti dalle autorità.


[adrotate banner=”37″]

Novità da un laboratorio francese che ha scoperto alcune tracce del nuovo coronavirus Covid-19 in molteplici punti della rete idrica acqua non potabile; se da lato i parigini non bevono l’acqua risultata infetta, dall’altro è utilizzata in particolare per lavare le strade. Quindi enormi quantità di particelle bagnano la strada e rimangono anche vaporizzate in aria.

Parigi: acqua potabile non a rischio

Le autorità locali rassicurano: “Non c’è alcun rischio” per l’acqua potabile, quindi “essere consumata”.  Le tracce di coronavirus che emergono dall’acqua non potabile di Parigi non preoccupano il Comune; infatti secondo i responsabili non sussiste la possibilità di un passaggio nella rete idrica dell’acqua potabile. La scoperta è stata fatta dal laboratorio che lavora per la rete idrica comunale e le tracce del Covid-19 sarebbero considerate “minime”, secondo l’opinione delle autorità cittadine.

Ultime 24 ore a Parigi

L’evidenza è emersa in particolare nelle ultime 24 ore, nelle quali il laboratorio ha potuto analizzare i rilevamenti; dagli approfondimenti è, quindi, i tecnici hanno riscontrato presenza, in quantità minima, di tracce del nuovo coronavirus Covid-19.  I punti di rilevamento, per testare la qualità dell’acqua non potabile, sono stati 27, mentre i campioni di acqua con coronavirus derivano da 4 punti differenti.

Nonostante le rassicurazioni, il Comune si è immediatamente attivato per sospendere l’uso della rete idrica non potabile seguendo il principio di cautela. L’acqua potabile, che segue un percorso idrico indipendente, non presenta alcuna traccia di Covid-19 e, quindi può essere considerata a rischio zero; queste le indicazioni del Comune di parigino. Anche l’OMS ha annunciato che il coronavirus può mantenersi in vita nell’acqua potabile, ma molto improbabilmente; dunque secondo l’OMS il rischio di contaminazione da Covid-19 per via idrica è basso.

C’è tanta voglia di tornare alla normalità, anche a Parigi, ma dai vertici di Governo francesi non c’è ancora un chiaro riferimento alla fase 2; ora si dovrà guardare anche agli sviluppi di questo nuovo vettore di Covid-19.

 

DI SANTE Paolo

Speciale Coronavirus Covid-19:

115 vaccini COVID-19 in fase di sviluppo, 78 attivi

Assalto locuste in Africa carenza pesticidi dopo Covid

Test sierologico per rilevare anticorpi covid entro aprile

Linee guida a imprese e Stati per maschere gel e 3d

Trump minaccia India per l’export di idrossiclorochina

Vaccino Johnson & Johnson a settembre 2020

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Torna alla Home Page

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".