Falso mito sulla benzina

Falso mito sulla benzina: non scade

intopic.it feedelissimo.com  
 

Falso mito sulla benzina: non scade. Per la benzina si prospettano davvero tempi difficili. Tra la guerra sulle accise, le tasse automobilistiche, gli euro 3 e 4 che gravano sull’inquinamento, orientano la “super” su un panorama destinato a collassare.

Per la benzina, i colpi arrivano da tutte le direzioni, rievocando anche vecchie storielle di vent’anni fa. Una di queste, parla della benzina che scade o va a male.

Falso mito sulla benzina: non scade, ma può sedimentare

Secondo le recenti informazioni che circolano tra i media, nel futuro 2036 la benzina raggiungerà il picco più alto della domanda. Nello stesso anno, stando a quanto affermato da alcuni ricercatori del Wood Mackenzie, nello stesso periodo la benzina inizierebbe a finire.

A questo pronostico, tutt’altro che idilliaco, oggi si unisce l’ascesa delle auto elettriche, soprattutto perché i veicoli elettrici sono già dominanti nel mercato attuale.

Prevedibilmente, l’impatto nel futuro sarà maggiore e sono in tanti a sostenere questa teoria e quindi, ad avvalorare la tesi dei ricercatori.

Nonostante tutto, la produzione continua ad avere delle impennate, molto probabilmente per il mercato totalitario che aleggia intorno al business del carburante.

Fra le varie leggende metropolitane ce n’è una che negli ultimi tempi ha fatto discutere parecchio. Si tratta della notizia secondo la quale la benzina scade, o si guasti.

In merito alla scadenza, per chiunque si stesse facendo questa domanda, la risposta è “NO!La benzina non scade.

Falso mito sulla benzina, ecco il perché

In conformità a uno studio condotto, considerando che la benzina è un prodotto raffinato dal petrolio, sotto terra si conserva per un milione di anni; quindi, questa tesi sulla scadenza è totalmente da escludere.

Però la benzina può invecchiare. Nel corso degli anni, le caratteristiche chimico-fisiche, tendono a deteriorarsi. Tutto questo accade perché, il passaggio che avviene dallo stato liquido a quello gassoso è molto veloce.

Nel caso in cui la benzina dovesse restare per molto tempo all’interno di un serbatoio senza essere utilizzata, alcune delle sue componenti tenderanno ad evaporare. Altre parti, quelle più pesanti, si sedimenteranno.

Quelli che sono gli additivi disciolti nella benzina verde, andranno a dislegarsi da altri legami della benzina. Tutto questo è stato espresso in numero di ottani.

Per una normale benzina verde, questo numero è di 95/100. Mentre per una V-power e 98/100.

La diminuzione degli ottani renderà più bassa la resa del motore. Tutto questo per dimostrare che la benzina può ovviamente sedimentare sì, ma non scadere.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Avatar