Francesco Motta: il nuovo tour in partenza a maggio

Francesco Motta: il nuovo tour in partenza a maggio

 

Francesco Motta e le novità che lo riguardano

Francesco Motta, in arte semplicemente “Motta” è un cantante italiano ascoltato soprattutto dai giovani e diventato in poco tempo famosissimo all’interno del panorama musicale. Nato a Pisa, classe ’86 inizia la sua carriera musicale fondando i Criminal Jokers, e incidendo il primo album intitolato “This was supposed to be the future” prodotto dal cantante degli Zen Circus, Andrea Appino. Successivamente la band incide un secondo album intitolato “Bestie”, questa volta tutto in italiano. Nel 2013 Motta va a vivere a Roma e inizia la sua carriera solista pubblicando l’album intitolato “La fine dei vent’anni” nel 2016. Oltre a questo è importante dire che il secondo album dell’artista, intitolato “Vivere o morire” vince la Targa Tenco nel 2018. Nel 2019 l’artista partecipa al Festival di Sanremo con la canzone “Dov’è l’Italia”.

Francesco Motta: il nuovo tour

Annunciate le date del suo nuovo tour

“Tra chi vince e chi perde” è il nome del nuovo tour che vede protagonista il cantante. C’è da specificare che esso inizierà il 25 maggio a Milano in cui si svolgerà il “MI AMI festival 2019” e vedrà protagonisti anche: Giorgio Maria Condemi alla chitarra, Federico Camici al basso, Carmine Iuvone al violoncello, Matteo Scannicchio alla tastiera, e Cesare Petulicchio alla batteria. Per la precisione il tour, da quel che si sa finora dalle notizie, toccherà le città di:

  • Milano;
  • Marina di Camerota;
  • Cagliari;
  • Padova;
  • Perugia;
  • Cremona;
  • Arezzo;
  • Torino;
  • Livorno;
  • Siracusa;
  • Platania;
  • Brescia.

A tal proposito il cantante Francesco aggiunge:

“Sono anni che sono in giro e queste saranno le ultime date di un tour che in realtà non si è mai fermato da almeno tre anni, come non si è mai fermata la mia voglia di cambiare idea sulle cose. Da quando sono partito è cambiato quasi tutto e un po’ come la vita una persona passa il tempo a viaggiare per tornare al punto di partenza. Per questo dopo questo tour mi fermerò per un po’. Per tornare bambino consapevole di tutto quello che è successo. L’esperienza di questi anni mi ha aiutato a capire questo, a cercare di essere adulto, forte e fragile nello stesso tempo e a capire quando il silenzio si fa musica. Ci vediamo in giro, sarà un tour bellissimo e faremo tanto rumore. Se no che gusto c’è.”

FONTE: Rockol

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24