Pane integrale e pane bianco: qual è il migliore?

Il pane occupa un posto di vitale importanza nella nostra dieta. Rappresenta circa un decimo delle calorie che consumano molte persone in Occidente e fino al 40% del consumo calorico in alcuni paesi non occidentali.

Negli ultimi decenni, dal momento che il pane bianco ha acquisito una cattiva nomea, i panifici hanno iniziato a produrre pane integrale in maggiori quantità.

Un nuovo studio condotto presso l’Istituto di Scienze di Weizmann e recentemente pubblicato in Cell Metabolism rivela che queste scelte “salutari” non sono necessariamente le più sane per tutti.

Gli scienziati dell’Istituto di Weizmann hanno confrontato due tipi di pane: l’uno l’opposto dell’altro. Uno è il pane bianco prodotto da frumento raffinato e considerato meno sano. L’altro è il pane fatto in una panetteria artigianale di farina di grano integrale fresco macinato e cotto in un forno a legna di pietra: è stato preparato appositamente per lo studio e si è ritenuto possedere proprietà superiori.

I test hanno rivelato che mangiare pane di qualsiasi tipo ha colpito i livelli di sangue dello zucchero, dei minerali, degli enzimi epatici e di altre sostanze. Ma quando gli scienziati hanno confrontato gli effetti dei due tipi di pane, sono stati sorpresi.

«Eravamo sicuri che il pane integrale fosse la scelta più sana. Tuttavia, a nostra sorpresa, non abbiamo trovato alcuna differenza tra gli effetti sulla salute dei due tipi di pane», afferma il prof. Eran Segal della Weizmann Institute of Computer Science and Applied Mathematics Department.

Perché non c’è differenza tra i due tipi di pane?

«Questo succede, probabilmente perché la risposta del corpo al pane è una questione estremamente personale», dice il Dott. Eran Elinav del Dipartimento di Immunologia, che ha guidato lo studio con i Prof. Segal e Prof. Avraham Levy del Dipartimento di Scienze Ambientali.

Levy aggiunge: «Abbiamo pianificato l’esperimento in modo che tutti consumassero la stessa quantità di carboidrati disponibili da entrambi i tipi di pane. Poiché il pane di grano intero contiene relativamente meno carboidrati, questo significa che la gente mangiava una quantità maggiore di quello integrale. Questa differenza nei livelli dei carboidrati dovrebbe anche essere presa in considerazione quando si pianifica una dieta.

Lo studio ha dimostrato, ad esempio, che circa la metà dei partecipanti aveva livelli più elevati di zucchero nel sangue dopo aver mangiato pane bianco, mentre l’altra metà aveva zucchero nel sangue superiore dopo aver mangiato quello integrale.

È possibile che queste diverse risposte siano dovute, in parte, alle differenze nei microbi intestinali degli individui, il microbioma.

La composizione del microbioma nelle persone da sì che la risposta al pane bianco di alcune persone, che avevano più zucchero nel sangue dopo la assunzione, differisce dalla risposta di altre persone che invece, avevano più zucchero con quello integrale.

Fonte