Reddito di cittadinanza e quota 41

Reddito di cittadinanza e quota 41

intopic.it feedelissimo.com  
 

Reddito di cittadinanza e quota 41. Le ultime indiscrezioni.

Mentre Matteo Salvini discute con Boeri su quota 100, il piano pensionistico che prevede la riforma della legge Fornero. Vediamo su Luigi Di Maio incombere una responsabilità maggiore. Il reddito di cittadinanza.

Sul tavolo del governo, da parte del M5s si parla di tagli rivolti principalmente alle spese eccessive dei ministeri, come autoblu e voli in primis e tagli alla difesa. A chiudere il cerchio anche i tagli all’Editoria.

Luigi di Maio, che continua ad attirare su di se definizioni come “populista” o demagogo, continua non curante la sua ricerca. L’obiettivo da raggiungere, per attuare la manovra sul reddito è 16 miliardi di euro.

Reddito di cittadinanza e quota 41, la manovra.

Le manovre per il reddito, partiranno come deciso nel primo trimestre del 2019. La dichiarazione, avvenuta da Stefano Patuanelli (capogruppo M5s) sottolinea che a Marzo dovranno essere stanziati 16 miliardi di euro per la riforma Fornero e per il RDC. Nello specifico andranno 9 miliardi al RDC e 7 miliardi per la riforma pensionistica.

Dopo l’affermazione, l’unica cosa certa è che chi ha una casa di proprietà prenderà un assegno inferiore. Ma subentrano molti dubbi. Primo fra tutti è che la legge di bilancio possa andare in porto.

Il motivo deriva sia dalla sfiducia dei mercati (che non credono nella stima di crescita). Sia nel Giudizio UE che potrebbe bocciare la manovra. Già contestata perché non rispetta gli obiettivi del deficit.

La ricerca dei fondi per Luigi Di Maio e M5s è da ricercarsi nei tagli a Sprechi, Difesa e Editoria.

I tagli più consistenti verranno fatti alla Difesa. Si vuole raggiungere il miliardo.  Intanto Il Ministro Elisabetta trenta, riesce a recuperare 500 milioni di euro bloccando alcuni programmi e cancellandone altri.

Tutto questo senza toccare gli stipendi.

Si parla del raggiungimento di altri 500 milioni che dovrebbero riguardare infrastrutture, giustizia e salute.

Intanto l’onorevole Di Maio con l’aiuto di Laura Castelli (viceministro dell’economia e delle finanze), continua la ricerca delle coperture per attuare il progetto. Questo in base alla nota di aggiornamento del DEF (documento di economia e finanza).

Il vicepremier vuole anche un azzeramento progressivo dei finanziamenti pubblici ai giornali.

Ma alcune riviste, come la Repubblica che lo ha pubblicamente dichiarato, ci tiene a sottolineare che sono anni che queste sovvenzioni non ci sono più. Loro stessi da anni non le percepiscono.

Reddito di cittadinanza e quota 41: la quota 100 e l’opzione donna.

Per quanto riguarda la questione tra Salvini e Boeri, si può evincere qui. Ma quota 100 riguarda anche opzione donna e quota 41.

Il paletto anagrafico viene fissato a 64 anni con 36 di contributi.  Ben 3 anni anagrafici in meno rispetto al passato. Viene eliminata anche l’APE sociale.

In più la manovra del 2019, prevede anche Opzione Donna.

Quest’intervento, si rivolge alle donne lavoratrici, ed è fuori quota 100. Permette alle donne che hanno lavorato una vita, di andare in pensione con un minimo anagrafico di 57 anni (per lavoratrici dipendenti) con 35 di contributi e, di 58 anni (autonome).

In merito a quota 41, che prevede a prescindere dall’età di avere la pensione, le previsioni della manovra sono state rimandate al 2020.

Reddito di cittadinanza e quota 41: i vicepremier a confronto.

Se da un lato, Matteo Salvini resta il leadership mediatico, Luigi Di Maio continua a seguire il suo ideale statalista. L’attuale posizione di Luigi Di Maio, potrebbe dunque spiegare il perché voglia intestarsi politicamente il Def. Il fatto di presentare la manovra quasi come un “successo personale” fa emergere altro. Tra I due vicepremier c’è un allineamento politico, ma anche contrasto su diverse questioni.

Fonte Immagine.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Stefania Di Francescantonio