Sale da cucina: come sostituirlo nei nostri piatti

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il sale in cucina è il condimento più utilizzato. La giusta quantità di questo ingrediente spesso determina la buona riuscita o meno di un piatto. Però sappiamo benissimo quanto sia dannoso un uso eccessivo in cucina. Per chiunque, ma soprattutto per chi soffre di ipertensione o ritenzione idrica.

Sale extra nel cibo

Per non rassegnarsi a piatti insipidi e privi di sprint, sarebbe meglio abituare il palato a una riduzione di sale. Perché spesso non ci accorgiamo che eccediamo nelle dosi, aggiungendone dove già c’è una discreta quantità. Quello che inseriamo nei cibi che prepariamo è solo una minima parte del totale che ingeriamo, già presente nei cibi confezionati.

Le alternative migliori

Per limitare quindi l’uso del sale e mangiare comunque con gusto, abbiamo a disposizione molte alternative. Ad esempio il miso e la salsa di soia. Entrambi gustosi, ma da utilizzare con estrema parsimonia perché comunque molto salati.

Per uso alimentare esistono anche gli oli essenziali. È importante controllare l’etichetta per essere certi che si possano ingerire, ma donano gusto a molte pietanze, come le insalate. Questo oli si ricavano da ingredienti vegetali, ma abbiamo a disposizione anche le erbe aromatiche. Ognuna ha un sapore ben definito e un profumo che la contraddistingue, che regala note fresche alle nostre ricette. Lo stesso discorso vale per le spezie, soprattutto quelle più decise, come curcuma, zenzero, paprika o pepe.

Al posto del sale, in cucina è ottimo il limone. Che si tratti di succo o di buccia, un tocco agrumato dà una sferzata di sapore anche ai gusti più delicati, come il pesce. Naturalmente meglio se proveniente da coltivazioni biologiche locali. Per dare gusto, anche l’aceto. Sia quello comune di vino bianco che rosso. Per un sapore più delicato, buono anche quello di mele.

Infine in commercio si trovano anche i sali aromatizzati alle erbe, che insaporiscono le pietanze con una nota vegetale. Ultimo in elenco, ma decisamente salutare, il gomasio. Composto principalmente da sesamo tostato e tritato, contiene solo una minima percentuale di sale.

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24