Trattamento efficace per l'allergia arachidi

Trattamento efficace per l’allergia arachidi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

In arrivo un nuovo trattamento efficace che induce la regressione dell’allergia alle arachidi nei bambini

Alcuni ricercatori hanno scoperto due trattamenti contro l’allergia alle arachidi per i bambini, entrambi molto efficaci nell’indurre la remissione.

La ricerca, condotta dal Murdoch Children’s Research Institute (MCRI), ha scoperto che le terapie – una combinazione di un probiotico insieme all’immunoterapia orale (l’introduzione graduale del cibo allergenico). e l’immunoterapia orale da sola – hanno indotto significativamente la remissione e la desensibilizzazione. Circa la metà dei bambini ha raggiunto la fase di regressione, permettendo loro di interrompere il trattamento e mangiare liberamente le arachidi in tutta sicurezza. Entrambi i trattamenti hanno anche fornito un sostanziale miglioramento della qualità della vita rispetto alle attuali cure standard.

Lo studio controllato randomizzato condotto presso il Royal Children’s Hospital di Melbourne; poi il  Perth Children’s Hospital e il Women’s and Children’s Hospital di Adelaide ha coinvolto 201 bambini di età compresa tra 1-10 anni. La sperimentazione è stata organizzata in quattro anni; con i partecipanti seguiti fino a 12 mesi dopo il trattamento.

Il team guidato dal MCRI Professor Mimi Tang aveva precedentemente dimostrato che il trattamento combinato ha portato il 74% a raggiungere la remissione dopo 18 mesi di trattamento, e il 70% di quei partecipanti è rimasto in regime di remissione e stava mangiando arachidi in modo sicuro anche dopo i primi 4 anni. Il passo successivo è stato quello di verificare se l’aggiunta di un probiotico ha dato un beneficio oltre l’immunoterapia orale e, da solo, per confrontare i risultati a lungo termine dopo il trattamento.

Trattamento efficace contro l’allergia alle arachidi nei bambini: un risultato sorprendentemente positivo

La nuova ricerca, pubblicata su The Lancet Child & Adolescent Health, ha rilevato che dopo 18 mesi di trattamento, il 46% e il 51% dei bambini che hanno ricevuto rispettivamente il trattamento combinato o la sola immunoterapia orale, erano in remissione clinica rispetto alla percentuale del 5% del gruppo trattato con placebo. I bambini che hanno raggiunto la regressione clinica sono stati in grado di interrompere il trattamento e mangiare circa una porzione standard di noccioline senza problemi. Entrambi i trattamenti hanno anche portato a un significativo miglioramento della qualità della vita, con quei bambini che hanno raggiunto la fase di regressione clinica sperimentando un maggior beneficio, superiore a quelli che hanno ottenuto solo la desensibilizzazione.

“I risultati dimostrano che l’immunoterapia orale ad alta dose di arachidi fornisce un beneficio significativo per i bambini trattati“. Ha detto il professor Tang. “Dopo 18 mesi di trattamento, il 74% dei bambini che ha ricevuto l’immunoterapia orale; ha tollerato all’incirca una porzione standard di arachidi, pari a un pacchetto di snack di arachidi M&Ms. Il 51% ha raggiunto la remissione clinica e ha potuto interrompere del tutto il trattamento; il restante 24% si è desensibilizzato a questa quantità di arachidi”.

“L’aggiunta di un probiotico non ha migliorato significativamente l’efficacia rispetto all’immunoterapia orale; tuttavia, sembrava migliorare la tollerabilità del trattamento, con meno sintomi gastrointestinali, soprattutto nei bambini tra uno e cinque anni di età.”

I risultati hanno anche dimostrato che il trattamento con immunoterapia orale, con o senza un probiotico per l’allergia infantile alle arachidi, fornisce un miglioramento significativo e sostanziale della qualità della vita rispetto alla cura standard attuale, che è semplicemente quella di evitare le arachidi.

Prota Therapeutics

Il Dr. Paxton Loke dell’MCRI ha detto che il 99% dei bambini che hanno raggiunto la remissione e cessato il trattamento, nei 12 mesi successivi all’interruzione di esso, mangiavano arachidi con la stessa frequenza con la quale lo desideravano.

“I bambini che erano in remissione clinica avevano meno reazioni alle arachidi rispetto a quelli che erano solo desensibilizzati”, ha affermato. “Essere desensibilizzati richiede ancora un trattamento quotidiano continuo per evitare l’allergene, quindi la remissione sembra essere un risultato migliore per i bambini. È importante notare che i bambini in remissione avevano una qualità di vita significativamente migliore rispetto ai bambini allergici; suggerendo che non dover più evitare l’arachide fornisce un beneficio maggiore che continuare ad evitare l’allergene nonostante il rischio di una possibile reazione”.

L’approccio dell’immunoterapia orale con arachidi, utilizzato nella sperimentazione, applica un regime esclusivo ad alte dosi e a rapida escalation che è stato sviluppato da Prota Therapeutics come candidato principale per il trattamento dell’allergia alle arachidi, PRT120. Prota Therapeutics è un’azienda biotecnologica australiana, concentrata nel portare sul mercato il suo trattamento immunoterapico per l’allergia ai bambini con allergie alle arachidi pericolose per la vita.

Il figlio di Kate Lawlor di Melbourne, Declan, 9 anni, che ha partecipato alla sperimentazione. Ora è in regressione clinica e mangia arachidi settimanalmente. A Declan è stata diagnosticata un’allergia alle arachidi all’età di quattro anni dopo aver avuto una reazione al burro di arachidi.

Conclusioni:

Le allergie alle arachidi sono la causa più comune di gravi reazioni allergiche, chiamate anafilassi, e una delle cause più frequenti di morte per allergia alimentare. Non a caso, dunque, il 3 % circa dei bambini ha proprio un’allergia alle arachidi.

Poiché attualmente non c’è una cura, i pazienti devono aderire a un rigoroso allontanamento dagli allergeni. Ciò comporta disagio psicologico e a una ridotta qualità della vita“. Ha detto il professor Tang.

C’è bisogno di terapie che modifichino la malattia e che migliorino la salute e il benessere; sia la combinazione che i trattamenti di immunoterapia a sé stanti hanno fornito un beneficio significativo. La terapia combinata, potrebbe offrire un approccio sicuro e ben tollerato per indurre la remissione clinica nei bambini in età prescolare con allergie alle arachidi. Iniziare presto il trattamento sembra aumentare le possibilità di raggiungere la remissione, e i bambini in età prescolare sono particolarmente vulnerabili. Quindi un trattamento che causa meno effetti collaterali rappresenta un vantaggio importante”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24