5 scooter che Forbes consiglia di guidare nel 2020

5 scooter che Forbes consiglia di guidare nel 2020

intopic.it feedelissimo.com  
 

Forbes esamina le “2 ruote”, nel 2020 consiglia di guidare 5 scooter:
4 italiani (3 Piaggio e 1 Italjet) ed uno della giapponese Honda

 

Boom di scooter italiani tra i 5 che Forbes consiglia di guidare nel 2020. Il Gruppo Piaggio, leader nelle due ruote che oggi è anche focalizzato sulla mobilità elettrica, ha portato a casa un risultato molto positivo; dunque c’è da ben sperare anche per il successo commerciale dei prodotti made in Italy negli States. Occupano la fascia dei mezzi medio-economici, sono agili ed hanno bisogno di una manutenzione minima.

All’interno della valutazione “I cinque scooter che dovresti guidare nel 2020“, della famosa ed apprezzata testata americana, sono in bella mostra ben 3 modelli dalla Piaggio; quindi troviamo: Beverly Tourer 350, Vespa Primavera 50 ed anche la Vespa Elettrica. Sono nella lista anche il modello Dragster dell’italiana Italjet, ed infine lo scooter PCX 150 della giapponese Honda.

Forbes per il 2020 consiglia 5 scooter, 3 Piaggio:
Beverly – Vespa – Vespa Elettrica

Beverly Tourer 350

Scooter tecnologico, spicca il sistema di connettività “Piaggio Mia” che consente la connessione col veicolo tramite Bluetooth; anche l’estetica è piacevole, ha anche una certa dose di eleganza. Come sottolineato dalla testata americana, ha il parabrezza sportivo affumicato, un bauletto da 36 litri e una serie di opzioni. Il motore 333 cc ha 30 cavalli, c’è la frenata con ABS ed anche il controllo ASR.

Vespa Primavera 50

Cinquantino prestazionale per muoversi agilmente in città e con tanti chilometri di autonomia (circa 34) grazie ad un generoso motore; dunque, è un 50 cc 4 tempi da 4,1 CV, con velocità massima che supera di poco i 60 Km/h. La frenata ha alla base dei freni a tamburo da 140 mm nella parte posteriore, una pinza idraulica su disco da 200 mm nella parte anteriore, il sistema ABS.

Vespa Elettrica

L’icona di casa Piaggio in versione ecologica e moderna; infatti ha una potenza pari a 4kW ed una batteria agli ioni di litio che gli consente di percorrere quasi 100 chilometri con una carica. Inoltre ha in dotazione luci LED, caricatore USB, cruscotto digitale TFT a colori da 4,3 pollici e dispone di 2 modalità di guida; infine si segnala il sistema di collegamento dispositivi mobili – veicolo. Si ricarica completamente in 4 ore e dispone del sistema KERS (Kinetic Energy Recovery System).

Forbes per il 2020 consiglia anche:
Italjet ed Honda

Italjet Dragster 125

Dragster, scooter rivisitato rispetto a quello costruito tra il 1998 e il 2003. Ha il sistema di sterzo indipendente (ISS), motore 125 cc da 15 CV, ABS, nonché una trasmissione CVT a cinghia trapezioidale e pesa circa 230 chili. Di sicuro è lo scooter giusto per chi vuole farsi notare.

Honda PCX 150

Estetica equilibrata, non troppo appariscente. Dal 2013 ha subito delle modifiche tra le quali un motore più potente ed un serbatoio più grande. Ha in dotazione una presa di ricarica da 12 volt, illuminazione LED, strumentazione LCD. Il motore è un 149 cc 4 tempi, raffreddato a liquido, da 13 cavalli.

 

Puoi leggere anche:

Lamborghini Huracan EVO con Amazon Alexa

Tesla Cybertruck: presentazione di Musk con imprevisto

Nuovi pneumatici: etichettatura 2021 – 5G

F8 Spider e Ferrari 812 GTS, doppio lancio Maranello

Fiat 500 elettrica da 2020:Red dot award per Centoventi

Terna e FCA insieme per la mobilità elettrica

DL Ambiente bozza bonus auto e taglio sussidi dannosi

Iveco Defence Vehicles appalto Forze Armate Olanda

 

↪️ Altre  notizie di motori nella pagina dedicata del sito.

Avanzamento lettura

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".