Di Maio promuove una manifestazione contro i vitalizi

Di Maio promuove una manifestazione contro i vitalizi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

ROMA – Di Maio promuove una manifestazione contro i vitalizi. Infatti il ministro degli Affari Esteri, durante una diretta sulla sua pagina Facebook, ha annunciato che, il prossimo 15 febbraio, il Movimento 5 Stelle organizzerà una grande mobilitazione di piazza:

“C’è chi vuole reintrodurre i vitalizi – scrive Di Maio in un post – Sabato 15 febbraio ci sarà un’importante manifestazione a Roma. Sentite cosa ho da dirvi…”.

Stando a quanto sostenuto nei giorni scorsi da Il Fatto Quotidiano, il Senato sarebbe pronto a restituire 700 vitalizi ai senatori che si erano visti abolire i vitalizi nel 2018 con un’apposita delibera. Per questo motivo ora c’è stata la “chiamata alle armi” da parte di Di Maio, considerando che i pentastellati hanno fatto del taglio ai vitalizi una delle loro bandiere.

Di Maio promuove una manifestazione contro i vitalizi

Di recente c’è stata anche una polemica dell’ex senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, che alla trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” ha dichiarato di vivere con soli 700 euro al mese dopo aver subìto un taglio al suo vitalizio:

“La mia pensione da senatore? Prendo 2.200 euro al mese, ma 1.500 euro li pago di affitto – queste le parole di Razzi – e quindi me ne restano solo 700, vivo con quelli”.

E ancora:

“Per me fare il senatore era un lavoro a tempo pieno – ha poi aggiunto Razzi – Ora, provvisoriamente, mi concentro su altre attività: vado in radio, in tv, faccio di tutto”.

Il M5S, appena insediatosi al governo con la Lega, aveva eliminato i vitalizi alla Camera, per poi imporre la medesima misura anche al Senato, con tagli che andavano dal 45% all’80% dell’intero importo.

Parallelamente si parla del taglio dei parlamentari. Ricordiamo che sono oltre 50 i comitati per il No al referendum costituzionale del prossimo 29 marzo in cui si deciderà su questo provvedimento. Tra i contrari figura la senatrice di +Europa Emma Bonino, come si legge in questa intervista rilasciata a Linkiesta.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis

Avatar