Franco Battiato La Voce del Padrone foto

Franco Battiato La Voce del Padrone compie 39 anni

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Franco Battiato La Voce del Padrone compie 39 anni.

Si avvicina quindi ai quattro decenni di vita uno degli album cardine della musica italiana.

Un capolavoro assoluto che in molti hanno cercato di emulare senza mai riuscirne ad eguagliare la bellezza.

Se la musica italiana avesse la forma di una piramide, “La Voce del Padrone” di Franco Battiato ne sarebbe certamente il vertice.

Franco Battiato La Voce del Padrone – un disco senza epoca

La Voce del Padrone” potrebbe essere definito senza ombra di dubbio “un disco senza epoca”. Perché? Semplicemente perché anche fra un secolo rimarrà attuale, proprio come lo è ancora oggi, a distanza di quasi 40 anni dall’uscita.

Chi scrive era appena un ragazzino, che non andava neanche a scuola, il cui fratello maggiore comprò la cassetta dell’album (allora era un formato molto diffuso e pratico). Probabilmente non ne riusciva a volte a comprendere il significato di quei testi a volte persino troppo complessi per un adulto. Quel bambino rimase tuttavia affascinato sin dai primi versi di “Summer On a Solitary Beach”. A emozionarlo una voce che per lui negli anni sarebbe diventata inconfondibile e quei ritmi che riuscivano a passare con facilità di genere in genere come nessun altro ha mai saputo fare. Ancora oggi mi chiedo chi sia quel “Mister Tamburino” (una citazione Dylaniana). Ancora oggi cerco il mio “Centro di gravità permanente”.

Il successo

La Voce del Padrone” è stato il primo album italiano a superare il milione di copie vendute, cifre oggi inarrivabili per chiunque, ma che persino negli anni ottanta erano un sogno per ogni artista.

Il duo Giusto PioFranco Battiato aveva partorito degli arrangiamenti davvero unici ed irripetibili, sostenuti dalla chitarra granitica di Alberto Radius (Formula 3) e dalle tastiere di Filippo Destrieri, che nel tempo sarebbe diventato uno dei più fidi collaboratori di Battiato.

Diciotto settimane in cima alle classifiche di vendita. Neanche i suoi predecessori, “Patriots” e “L’Era Del Cinghiale Bianco” erano riusciti in un’impresa così. Lontanissime poi le reminescenze Prog dei seventies… Se proprio si doveva guardare ad essi era meglio farlo sprizzando un occhio al filone Punk e alla neonata New Wave. Inutile descriverne gli esiti.  Un successo nazionale che portò l’etichetta del cantautore siciliano, la Emi, a pubblicare anche una versione in spagnolo dell’album, “La voz de su amo”.

Buon compleanno a “La Voce del Padrone”!

…E grazie maestro Battiato per questo capolavoro Pop che ci ha regalato!

La scaletta del disco

  1. Summer On a Solitary Beach
  2. Bandiera bianca
  3. Gli uccelli
  4. Cuccurucucù
  5. Segnali di vita
  6. Centro di gravità permanente
  7. Sentimiento nuevo

Forse ti può interessare anche:

Autore dell'articolo: Marco Vittoria