Andy Taylor ricorda Rio iconico album dei Duran Duran foto

Andy Taylor ricorda Rio iconico album dei Duran Duran

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Andy Taylor ricorda Rio iconico album dei Duran Duran del 1982.

L’ex chitarrista dei Duran Duran e dei Power Station ogni tanto ama confrontarsi con il suo passato. In primis fu la sua autobiografia “Wild Boy – My life in Duran Duran”, poi le cover del suo ex gruppo, la “Girls on Film” corretta dopo l’errore nella ristampa del primo album e più recentemente le voci di un terzo album dei Power Station e il tour rimandato a causa del coronavirus.

Molti fan lo vorrebbero ancora una volta (la terza nella storia…) nel gruppo. Nick Rhodes ha tuttavia dichiarato appena sei giorni fa in un’intervista con Red Ronnie che difficilmente ciò accadrà.

Andy Taylor ricorda Rio iconico album dei Duran Duran – Il messaggio completo tradotto in italiano

Questo il lungo post rilasciato da Andy Taylor appena poche ore fa per ricordare Rio.

RIO è stato rilasciato 38 anni fa oggi …

Avevo 20 anni quando abbiamo scritto l’album, principalmente presso il Rum Runner di Birmingham e i Manchester Square Studios della Emi.

Il destino era nelle nostre mani, letteralmente, non c’erano scrittori surrogati o che lo falsificassero nel melange creativo della nostra band, semplicemente non era fatto in quel modo, quindi o facevi un passo avanti o venivi scaricato dall’etichetta discografica, il fallimento non era anzi un’opzione.

Tutti noi eravamo in un buon posto, sì, erano giorni felici, ma avevamo anche sviluppato la fiducia per essere la nostra stessa gente, sapevamo chi eravamo e credo che questo sia il motivo per cui questo disco è il più coeso, equilibrato e di successo.

Potrebbe non essere il disco dei Duran Duran preferito da tutti, ma è stato quello che ci ha dato una carriera Pop legittima e globale. La sbarra era alta allora, avevi questo tipo chiamato Prince, una band di nome Queen, un bambino di nome Michael J e una tonnellata di australiani per guidare le tue aspirazioni.

È anche giusto dire che senza Colin Thurston potrebbe non essersi mai verificato… Eravamo molto tesi nel permettere a chiunque di entrare in studio mentre stavamo registrando (che è stato registrato e mixato presso l’Air Studio One, Oxford st W1.) Immagino che abbiamo avuto una visione molto chiara, non ci importava davvero delle opinioni esterne e Colin ha interpretato diligentemente tutto in modo abbastanza magico. Anche se c’era uno spaventapasseri di nome McCartney, che ogni tanto chiudeva la testa attorno alla porta. Ricordo di aver fatto un tour di questo disco, di aver battuto l’America e fu allora che si iniziò a diventare fuori di testa ma all’epoca adoravamo i matti, in effetti il ​​più pazzo è il migliore e il resto come si dice – è storia…”.

Rio la tracklist

Rio

My Own Way

Lonely in Your Nightmare

Hungry Like the Wolf

Hold Back the Rain

New Religion

Last Chance on the Stairway

Save a Prayer

The Chauffeur

NB: abbiamo omesso le durate dei brani in quanto l’album è stato soggetto a diversi mixaggi. Per far sfondare i Duran Duran  in America, l’etichetta affidò infatti i master a David Kershenbaum. Una mossa azzeccata che permise alla band di trovare anche negli Usa e in Canada l’agognato successo. Facciamo presente inoltre che della canzone “Rio” esistono almeno dodici versioni differenti provenienti da mix 12″, album, ristampe ecc…

Forse ti può interessare anche:

Foto tratta dalla pagina facebook di Andy Taylor

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar