Migliorare il sonno

Migliorare il sonno aiuta con il peso forma

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Una nuova ricerca sostiene che migliorare e mantenere un’adeguata durata del sonno potrebbe ridurre il peso. A dichiararlo è un team di scienziati dell’Università di Chicago e dell’Università del Wisconsin-Madison, che sostengono, nella fattispecie, come il prolungamento del sonno riduca il consumo di calorie; questo in base a un test condotto su 80 individui volontari il cui apporto calorico si è notevolmente ridotto, convogliando sia a un equilibrio energetico sia a un miglioramento in contesti di vita quotidiana; maggiormente tra gli adulti in sovrappeso che abitualmente riducono la durata del sonno.

Lo studio clinico randomizzato portato avanti su questi pazienti è stato successivamente pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine. Secondo il primo ricercatore, Esra Tasali, MD, direttore dell’U. Chicago Sleep Center presso la University of Chicago Medicine, non è affatto facile capire le cause alla base dell’obesità. Tuttavia, cercare di comprendere e migliorare la qualità di vita delle persone in tale contesto è il metodo migliore per provare ad affrontare il problema.

Migliorare il sonno: quanto influisce sul sovrappeso e su un aspetto più grave quale l’obesità?

 L’attuale epidemia di obesità, secondo gli esperti, è per lo più spiegata da un aumento dell’apporto calorico, piuttosto che dalla mancanza di esercizio. Commenta l’autore, Esra Tasali. “Una nuova indagine su come dormire a sufficienza, condiziona l’apporto calorico in un ambiente di vita reale; e potrebbe cambiare anche il nostro modo di concepire il dimagrimento. L’obesità è uno dei principali problemi di salute pubblica”. Aggiunge il Dr. Esra Tasali.

Questa situazione sembra coincidere con un modello che consiste nel dormire meno che è stato osservato nella società nel corso degli ultimi decenni”.

Per esempio, un terzo della popolazione statunitense ha riferito di non dormire le 7-9 ore raccomandate per notte.

“Prove sostanziali suggeriscono che dormire meno di 7 ore per notte su base regolare è associato a conseguenze negative per la salute. In particolare, la durata insufficiente del sonno è stata sempre più riconosciuta come un importante fattore di rischio per l’obesità”.

Continua a spiegare il ricercatore con il supporto del suo team di studio.

“Studi epidemiologici prospettici suggeriscono che una breve durata del sonno è un importante fattore di rischio per l’aumento di peso. Tuttavia, rimane sconosciuto se il prolungamento della durata del sonno può essere una strategia efficace per prevenire o invertire l’obesità”.

“Anche se l’educazione al sonno è incoraggiata dagli esperti di obesità, la maggior parte dei professionisti della salute e dei pazienti non mette in pratica il raggiungimento di un’adeguata durata del sonno come parte delle strategie per combattere l’epidemia di obesità.” Si rammarica Tasali.

Migliorare il sonno
       Migliorare il sonno aiuta con il peso forma

A questo punto ci si chiede qual è il miglior approccio con il problema

“Abbiamo condotto uno studio clinico casuale per determinare gli effetti di un intervento di estensione del sonno sull’assunzione di calorie valutate oggettivamente, sul dispendio energetico e sul peso corporeo in contesti di vita reale tra adulti in sovrappeso che abitualmente riducevano la loro durata del sonno”. Chiarisce il Dr. Tasali.

Lo studio clinico randomizzato ha coinvolto 80 adulti di età compresa tra 21 e 40 anni con un indice di massa corporea tra 25,0 e 29,9. La durata abituale del sonno era inferiore a 6,5 ore per notte. Lo studio è stato condotto dal 1 novembre 2014 al 30 ottobre 2020.

I partecipanti sono stati in grado di aumentare la durata del loro sonno di una media di 1,2 ore per notte dopo una sessione personalizzata di consulenza sulle abitudini di gestione del sonno.

Nel corso degli anni, noi e altri abbiamo dimostrato che la riduzione del sonno ha un effetto sulla regolazione dell’appetito che porta ad un aumento dell’assunzione di cibo, e quindi mette a rischio un aumento di peso nel tempo”; sottolinea il dottor Tasali. “Più recentemente, la domanda che tutti si sono posti è stata: <<Beh, se questo è ciò che accade con la perdita di sonno, possiamo prolungare il sonno e invertire alcuni di questi risultati negativi?>>”

Nel complesso, i partecipanti che hanno aumentato la durata del sonno sono stati in grado di ridurre il loro apporto calorico di una media di 270 kcal al giorno – che si tradurrebbe in circa 12 kg di perdita di peso in tre anni, nel caso in cui gli effetti siano stati mantenuti a lungo termine.

“Anche se lo studio non ha valutato sistematicamente i fattori che possono aver influenzato il comportamento del sonno, limitare l’uso di dispositivi elettronici prima di andare a letto è apparso come un intervento chiave”.

Tirando le somme – Migliorare il sonno è importante:

In definitiva, i ricercatori sperano di analizzare i meccanismi sottostanti che possono spiegare questi risultati, e credono che il loro lavoro dovrebbe stimolare nuovi e più grandi studi sul controllo del peso per determinare se il prolungamento del sonno può sostenere programmi di perdita di peso e aiutare a prevenire o contrastare l’obesità.

“Nel nostro lavoro precedente, abbiamo capito che il sonno è importante per la regolazione dell’appetito”. Conclude Tasali. “Ora abbiamo dimostrato che nella vita reale, senza fare altri cambiamenti nello stile di vita, si può prolungare il sonno e mangiare meno calorie. Questo potrebbe davvero aiutare le persone che cercano di perdere peso”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24