emendamento della lega

Emendamento della lega, stretta sulle Ong

L’emendamento della Lega, stretta sulle Ong. La Lega ha depositato in queste ore un emendamento sulle Ong, che non rispettano il Decreto sicurezza bis. Il provvedimento è stato presentato da Igor Lezzi, Capo gruppo del partito in Commissione affari costituzionali alla Camera. La nuova norma prevede, infatti un aumento delle multe a carico delle Ong che non rispetteranno la legge. Se prima le multe a carico delle organizzazioni non governative erano comprese tra i 10 mila euro a 50 mila, adesso potrebbero lievitare tra i 250 mila e un milione di euro. Sono circa 547 gli emendamenti presentati al decreto sicurezza bis. Per quanto riguarda la maggioranza 44 sono stati depositati dal movimento 5 stelle, mentre  solo 21 dalla Lega.

Leggi di più a proposito di Emendamento della lega, stretta sulle Ong

Dal 01 settembre 2019 incentivi per mini auto e moto

Dal 01 settembre 2019 incentivi per mini auto e moto

Emendamento al DL “Crescita”: dal 01 settembre 2019 incentivi per mini auto e moto elettriche

 

Roma, lì 22 maggio 2019 – Dal 01 settembre 2019 incentivi per mini auto e moto L5e, L6e, L7e, L3e>11Kw.

 


Viene dal M5S l’emendamento al DL Crescita che prevede dal 01 settembre 2019 incentivi per mini auto e moto. Quindi il provvedimento rappresenta uno stimolo per il mercato dei veicoli spinti da un motore elettrico. Il sistema per accedere al beneficio è ancora quello della rottamazione; dunque di tratta di un sensibile sconto sul listino, con tetto massimo, variabile in presenza di veicolo da dismettere.


Leggi di più a proposito di Dal 01 settembre 2019 incentivi per mini auto e moto

Novità per i Riders ed i Workers Buyout

Novità per i Riders ed i Workers Buyout

In dirittura d’arrivo un emendamento che porterà novità per i Riders ed i Workers Buyout

 

Roma, 06/03/2019 – Il Governo Conte sta ultimando i ritocchi alle novità per i Riders ed i Workers Buyout.

🚲 🏢


I Riders (il termine inglese si accosta a quello italiano di ” fattorini “), per lo più, sono giovani reclutati per lavorare in uno stato di precarietà; infatti, guadagnano a consegne (a cottimo) assegnate da un sistema avanzato, normalmente, al servizio di società di grandi dimensioni (” gig economy “). Il pensiero torna ai pony express in voga negli anni ’80. Invece, i Workers Buyout danno vita ad una operazione societaria; infatti, sono dipendenti che rilevano la società per la quale lavorano che si trova in brutte acque.


Leggi di più a proposito di Novità per i Riders ed i Workers Buyout