Taglio cuneo fiscale 2020

Taglio cuneo fiscale 2020: novità bonus Renzi ampliato

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Taglio cuneo fiscale 2020 diventa bonus Renzi ampliato:
le novità in vigore per importi e fasce di reddito

 

Roma, lì 17 gennaio 2020 – È giunto al traguardo l’accordo tra il Governo ed i Sindacati per la definizione del taglio relativo al cuneo fiscale.

 


Nella Legge di Bilancio 2020 ha trovato posto una riserva pari a 3 miliardi di euro per la riduzione del cuneo fiscale sugli stipendi dei lavoratori dipendenti; dunque le buste paga di 16 milioni di impiegati saranno più ricche. Il Governo ha utilizzato le risorse per rivedere l’attuale bonus Renzi aumentando l’importo ed ampliando la platea dei beneficiari.


[adrotate banner=”37″]

Le novità non avranno effetto immediato ma si dovrà attendere il prossimo primo luglio. Il bonus IRPEF darà maggiore sostegno ed anche ad un numero maggiore di lavoratori dipendenti; infatti tra le modifiche troviamo:

  • l’importo massimo che sale fino ad un massimo di 100 euro netti al mese;
  • ed anche il tetto massimo di reddito annuo complessivo incrementato a 40.000€, allargando la platea dei beneficiari da 11,7 a 16 milioni di impiegati.

Taglio cuneo fiscale lavoratori dipendenti da luglio 2020:
bonus IRPEF integrato di ulteriori 20€

Dando uno sguardo più nel dettaglio:

  • la misura massima corrisposta sarà pari a 100 euro mensili e riguarda i redditi annui complessivi da 9.000 euro fino a 28.000 euro;
  • mentre oltre la prima soglia ma al di sotto di 35.000 euro il beneficio scenderà progressivamente fino a 80 euro mensili;
  • infine, superati i 35.000 euro il sostegno decrescerà fino ad azzerarsi in corrispondenza del tetto massimo di 40.000 euro.

Riforma contribuenti incapienti

Rimane ancora da sbrogliare la matassa degli incapienti, cioè coloro che dichiarano redditi talmente bassi da vedere azzerata l’IRPEF già dagli “abbattimenti” di base; infatti proprio a quest’ultima categoria più svantaggiata verrebbe a mancare il sostegno del bonus IRPEF.

Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia e delle Finanze, al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con le sigle sindacali ha commentato:

“L’accordo con i sindacati sul taglio del cuneo fiscale con cui alzare i salari netti per 16 milioni di lavoratori con redditi medio bassi è molto positivo. Aumentiamo gli attuali 80 euro a 100 euro netti in busta paga per tutti gli attuali percettori del bonus fiscale ed estendiamo il beneficio ad altri 4,3 milioni di lavoratori dipendenti che fino a oggi ne erano esclusi. È il primo tassello di una più ampia riforma fiscale con cui il governo vuole sostenere lavoro e crescita in una logica di equità”.

 

⇒ In omaggio la copia in PDF della guida Novità fiscali e tributarie 2020 sui principali elementi della Manovra 2020.

Puoi leggere anche:

Dividendo Banca Mediolanum 2020: € extra ad azionisti

Piano Mediobanca 2013 2023

Cannabis coltivata in casa: Cassazione depenalizza

Canapa industriale in Europa vale 36 miliardi

Guida uso sito INPS per pensionati titolari di trattamenti

Tassi soglia 1 trimestre 2020: interessi usurari calano

Bando Isi INAIL 2019: 250.000.000€ a fondo perduto

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

DI SANTE Paolo

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".