CNH Industrial risultati secondo trimestre 2019 Novità spin-off Iveco

CNH Industrial risultati secondo trimestre 2019

Relazione CNH Industrial (NYSE: CNHI / MIB:CNHI) sui risultati di bilancio del secondo trimestre 2019: vendite in calo ma utile in crescita

 

Londra, lì 31 agosto 2019 – La società CNH Industrial pubblica i risultati relativi al secondo trimestre 2019 con utile in aumento.

 


La CNH Industrial pubblica dati di bilancio al secondo trimestre 2019 solidi ed obiettivi di rafforzamento societario con un ridimensionamento dell’indebitamento. In data 2 luglio, la società di rating Fitch ha elevato l’outlook di CNH Industrial N.V. da stabile a positivo; inoltre, ha anche confermato il rating di lungo periodo, sia di CNH Industrial N.V. che di CNH Industrial Capital LLC, pari a “BBB-”.


CNH Industrial: i risultati del secondo trimestre 2019

CNH Industrial ha chiuso il bilancio infrannuale al 30/06/2019 con i seguenti conti:

  • Ricavi di vendita netti delle Attività Industriali = 7.068 milioni di dollari (calo del 7% allo stesso periodo 2018);
  • EBIT adjusted delle Attività Industriali = 527 milioni di dollari (571 milioni di dollari nello stesso periodo 2018), margine del 7,5% (stabile rispetto allo stesso periodo 2018);
  • EBITDA adjusted delle Attività Industriali = 768 milioni di dollari (843 milioni di dollari nello stesso periodo 2018), margine del 10,9% (11,1% nello stesso periodo 2018);
  • Utile netto adjusted = 430 milioni di dollari (397 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2018);
  • Risultato diluito per azione adjusted = 0,31 dollari (crescita dell’11% rispetto allo stesso periodo 2018).

Le imposte adjusted per il secondo trimestre del 2019 sono pari a 130 milioni di dollari (114 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2018); mentre l’aliquota fiscale effettiva adjusted è stata del 24% (23% nel secondo trimestre del 2018). Per l’anno 2019, l’aliquota fiscale effettiva adjusted è attesa a circa il 27%.

Indebitamento e rating CNH Industrial

L’indebitamento netto delle Attività Industriali è pari a 1,5 miliardi di dollari, in linea con il 31 marzo 2019. Il 2 luglio la società di rating Fitch ha elevato l’outlook di CNH Industrial N.V. da stabile a positivo; inoltre, ha confermato il rating di lungo periodo “BBB-”per CNH Industrial N.V. e per CNH Industrial Capital LLC. Mentre il 3 luglio, CNH Industrial Finance Europe S.A. ha emesso un prestito obbligazionario di 500 milioni di euro; dunque, la cedola fissa è pari all’1,625% ed ha scadenza nel 2029, garantito da CNH Industrial N.V.

CNH Industrial ha generato un free cash flow delle Attività Industriali di 382 milioni di dollari e ha pagato dividendi agli azionisti per 275 milioni di dollari.

L’indebitamento totale è pari a 24,4 miliardi di dollari, in crescita di 0,6 miliardi di dollari rispetto al 31 marzo 2019. Al 30 giugno 2019, la liquidità disponibile è pari a 9,9 miliardi di dollari, in diminuzione di 0,2 miliardi di dollari rispetto al 31 marzo 2019.

Obiettivi CNH Industrial

Gli obiettivi dell’anno sono:

  • ricavi di vendita netti delle Attività Industriali attesi tra 27 e 27,5 miliardi di dollari;
  • inoltre un risultato diluito per azione adjusted tra 0,84 e 0,88 dollari;
  • infine un indebitamento netto delle Attività Industriali tra 0,4 e 0,2 miliardi di dollari.

 

Il documento con tutti i dati e prospetti elaborati dalla società qui.

 

Puoi leggere anche:

Borsa Italiana oggi 30 agosto 2019: Milano -0,35%

30 agosto 2019: notizie economiche di oggi dalla Borsa

Fibonacci: successione aurea e matematica moderna

Brahmagupta è il matematico che introdusse lo zero

Piaggio condannata a pagare oltre 7 milioni di euro

Imprenditoria femminile: occupazione Sud e turismo

Bitcoin: possibile boom nel 2020?

Indice Zew agosto 2019 crolla ai minimi 2011

La Fed taglia i tassi dopo 11 anni, range a 2% – 2,25%

 

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".