ROMA - Il digitale cresce tra le imprese italiane che in maggioranza utilizzano abitualmente il web per i loro affari, anche se resta marcato il divario fra il Centro-Nord ed il Sud del Paese. E' quanto mostrano le elaborazioni effettuate da Unioncamere e Dintec sui risultati di SELFI4.0, il test di autovalutazione della maturità digitale messo a disposizione dai PID, Punti impresa digitale delle Camere di commercio. Ad oggi, 60mila imprese si sono cimentate con questo strumento, rivelando, così, le proprie capacità e competenze in materia di nuove tecnologie. "L'esperienza condotta in questi anni dai Pid mostra che le imprese hanno 'fame' di informazioni in tema di digitale", sottolinea il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli. "Lo abbiamo potuto constatare nei PID-LAB, laboratori esperienziali già operativi, perfettamente integrati con i Digital Innovation Hub europei, facendo prendere contatto e sperimentare agli imprenditori diversi utilizzi concreti del digitale. Lo abbiamo visto con l'alta partecipazione ai nostri incontri formativi, ai quali hanno preso parte - solo nel 2022 - oltre 56.000 operatori". Negli ultimi 4 anni, il digitale non è più un tabù per il 57% delle aziende. Un miglioramento notevole, considerando che nel 2018 le imprese con maggior digitalizzazione erano meno del 40%. Trentino Alto Adige, Lombardia ed Emilia Romagna sono le regioni in cui si registrano i valori più elevati di maturità digitale tra le imprese. Puglia, Sicilia e Calabria quelle con i valori più bassi. Forti divari nella Penisola: i maggiori livelli di digitalizzazione si riscontrano nel Nord Ovest e nel Nord Est, mentre al Centro e, soprattutto, nel Mezzogiorno si registrano i valori più contenuti. Le imprese dei servizi e del settore manifatturiero segnano la maturità digitale più alta, superiore a quella del Commercio, delle Altre industrie e dell'Agricoltura. Il livello di digitalizzazione aumenta inoltre al crescere della dimensione d'impresa, con le aziende di 50-249 addetti che segnano il valore massimo.

Imprese italiane sempre più digitali, ormai lo sono il 57%

ROMA – Il digitale cresce tra le imprese italiane che in maggioranza utilizzano abitualmente il web per i loro affari, anche se resta marcato il divario fra il Centro-Nord ed il Sud del Paese. E’ quanto mostrano le elaborazioni effettuate da Unioncamere e Dintec sui risultati di SELFI4.0, il test di autovalutazione della maturità digitale […]

Emergenza lavoro ad Ortona

Emergenza lavoro ad Ortona: a rischio 84 lavoratori

Emergenza lavoro ad Ortona: a rischio 84 lavoratori. La sede dell’azienda giapponese Yokohama ha deciso di chiudere il sito della cittadina abruzzese Era il 27 luglio, una giornata come le altre e invece scoppia l’emergenza lavoro ad Ortona. Gli84 dipendenti della Yokohama infatti, senza nessun preavviso, si sono visti disconnettere le utenze mail; e, a […]

Sospendere rate mutui fino 12 mesi

Sospendere rate mutui fino 12 mesi: patto ABI debitori

Accordo ABI e consumatori per sospendere fino a 12 mesi il pagamento delle rate dei mutui


Ulteriore sviluppo legato alla moratoria dopo patto tra ABI e consumatori: si possono sospendere le rate dei mutui fino a 12 mesi; inoltre si fa chiarimento anche sulle rate scadute.


Leggi di più a proposito di Sospendere rate mutui fino 12 mesi: patto ABI debitori

Rimborso Comuni mancati incassi Tari Decreto 103 2020

Rimborso comuni mancati incassi tari decreto 103 2020

Commissario straordinario Giovanni Legnini ha firmato il Decreto 103 2020 per il rimborso ai Comuni dei mancati incassi Tari

Roma, lì 07 aprile 2020 – Nuovi fondi ai Comuni colpiti dal sisma grazie al Decreto 103 2020, che consente il rimborso per i mancati incassi della Tari.


Sbloccate le anticipazioni ai professionisti ed anche il pagamento dei lavori fatti dalle imprese nei cantieri sospesi per il Coronavirus, ecco le risorse ai Comuni colpiti dal sisma del Centro Italia del 2016.


Leggi di più a proposito di Rimborso comuni mancati incassi tari decreto 103 2020

Pagamento Bonus 600 euro Accordo Abi Anci Upi sospensione mutui crisi Covid-19 400 miliardi di liquidità alle imprese

400 miliardi di liquidità alle imprese: conferenza Conte

Dopo il Consiglio dei Ministri 39, in conferenza stampa, Giuseppe Conte annuncia 400 miliardi di liquidità alle imprese

Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio, annuncia 400 miliardi di euro a sostegno della liquidità delle imprese colpite dalla diffusione del Covid-19.


Leggi di più a proposito di 400 miliardi di liquidità alle imprese: conferenza Conte

DL 18 misure di sostegno finanziario a imprese Decreto legge 9 2 marzo 2020

DL 18 misure di sostegno finanziario a imprese colpite dal Covid-19

Misure di sostegno finanziario a micro, piccole e medie imprese colpite dall’epidemia di COVID-19

Il DL 18 del 17 marzo 2020, in GU 70 del 17 marzo 2020, ha introdotto misure di sostegno finanziario a imprese colpite dall’emergenza sanitaria Covid-19.

Leggi di più a proposito di DL 18 misure di sostegno finanziario a imprese colpite dal Covid-19

Birra bond AB InBev Salva il tuo bar dal coronavirus

Birra bond AB InBev Salva il tuo bar dal coronavirus

Birra bond di AB InBev Italia: “Salva il tuo bar” dalla crisi da nuovo coronavirus Covid-19


La società AB InBev, leader nel settore del beverage per quanto riguarda le birre, ha dato vita ad alcune iniziative in diversi Paesi tra le quali i Birra bond; per quanto riguarda l’Italia è possibile partecipare alla campagna di sensibilizzazione “Salva il tuo bar” dalla crisi dovuta dal nuovo coronavirus Covid-19.


Leggi di più a proposito di Birra bond AB InBev Salva il tuo bar dal coronavirus

Modulo sospensione mutuo prima casa semplificato

Modulo sospensione mutuo prima casa semplificato

Pubblicato il nuovo modulo da compilare per accedere al Fondo di sospensione del mutuo prima casa, semplificato dopo pandemia nuovo coronavirus Covid-19

 

Roma, lì 04 aprile 2020 – Aggiornato e semplificato l’accesso al Fondo per la sospensione del mutuo sulla prima casa, grazie al nuovo modulo pubblicato.

 


Dopo la firma del ministro Roberto Gualtieri, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo dell’art. 54 del DL “CuraItalia” che riguarda il “fondo Gasparrini”; si prevede, dunque, il diritto per i titolari di un mutuo per l’acquisto della prima casa, in situazioni di temporanea difficoltà, di sospendere il pagamento delle rate. Al fine di agevolare gli utenti, è online il nuovo modulo per presentare la domanda di sospensione del mutuo, tramite l’accesso al Fondo di solidarietà.


Leggi di più a proposito di Modulo sospensione mutuo prima casa semplificato

Incentivi cura Italia

Incentivi cura Italia,su Invitalia domande fondi anti covid

Domande per gli incentivi decreto cura Italia: investimenti Dispositivi Protezione Individuale contro nuovo coronavirus Covid-19


È possibile accede al sito di Invitalia per effettuare la presentazione delle domande per ricevere gli incentivi previsti dal Decreto Cura Italia; dunque sono 50 i milioni per le aziende che vogliono investire in Dispositivi Protezione Individuale ed anche dispositivi medici anti coronavirus.


Leggi di più a proposito di Incentivi cura Italia,su Invitalia domande fondi anti covid

imprese femminili del sud

Imprese femminili del Sud: numeri importanti

Imprese femminili del Sud: numeri importanti. Quasi un milione di persone lavorano grazie ad aziende gestite da donne E’ quanto emerge dalla lettura dei dati sulle imprese femminili del Sud elaborati dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere. I 3 milioni di addetti presenti infatti (che sono più di un milione e 330mila a […]