Morto Tinin Mantegazza: l’ideatore di Dodò

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Morto  Tinin Mantegazza: aveva 89 anni. E’ morto purtroppo il primo giugno a Cesenatico per un maledetto diabete che lo ha perseguitato per molto tempo e lo ha portato alla tomba.

Parlare di Tinin è molto semplice, soprattutto perché anche lui era un uomo semplice, dotato di una nobiltà d’animo unica. Poliedrica infatti la sua attività artistica. Con entusiasmo, grande estro e con molta spontaneità e nonchalance passava infatti da un settore all’altro: scenografo, scrittore, pittore, illustratore di libri. In queste forme di arte aveva anche realizzato tutto se stesso, a volte con ironia ed altre con grande passionalità.

Morto ieri Tinin Mantegazza – i suoi personaggi

I suoi personaggi televisivi, cinematografici, teatrali, dei libri passeranno alla storia per la propria originalità e per i sentimenti che hanno saputo proporre e trasmettere a chi si accostava al suo mondo.

Amava il mondo dei bambini, di quelli che cioè vivono con spontaneità e con semplicità la vita, come la sua.

Quanti artisti ha incontrato nel suo lungo percorso culturale! Quanti registi, comici, produttori televisivi hanno intuito il suo genio e fatte proprie le sue idee, traslandole in fil e trasmissioni destinate sempre a grande successo. Enzo Biagi, Gino Bramieri. Tanti altri registi televisivi, cineasti, editori.

La vita

Morto ieri Tinin Mantegazza foto
Foto tratta dal sito della Gallucci Editore

 

Era nato a Varazze nel 1931, ma era di origini milanesi. Infatti è quasi sempre vissuto a Milano, dove ha svolto tutta la sua attività artistica. Nel 1990 si trasferì a Cesenatico, dove è morto.

La sua carriera inizia con la televisione italiana per i ragazzi, con le trasmissioni del pomeriggio Telefiabe e L’Albero Azzurro, quest’ultima trasmissione andata in onda per la prima volta nel 1990 sulle reti Rai, destinata a diventare la più longeva della Tv per ragazzi. L’Albero Azzurro è stata lanciata grazie anche alla moglie di Tinin – Velia – che collaborò con lui nella prima edizione.

Il mondo dei bambini era il suo mondo e perciò fondò anche l’associazione culturale Astra, Associazione Teatro per ragazzi e nel 1978 anche la compagnia milanese denominata Teatro del Buratto.

Muore Tinin Mantegazza il papà di Dodò

Passerà alla storia anche come il papà dell’uccello gracchiante il pupazzo Dodò, protagonista del programma Rai per bambini L’Albero Azzurro, che ha dato tanta gioia ai bambini ed anche agli adulti.

Ricordiamo anche alcuni suoi libri, con i suoi disegni un po’ buffi e ilari:

  • Il dragone fifone
  • Vintage
  • Restituiamo Roma al Vaticano. Racconti, ballate, disegni.

Un bimbo fra i bimbi.

La sua opera rimarrà negli annali della cultura italiana.

Forse ti può interessare anche:

 

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar