Attribuzione contributo dispositivi antiabbandono

Attribuzione contributo dispositivi antiabbandono

 

Modalità di attribuzione del contributo per l’acquisto o per il rimborso di parte del costo sostenuto per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono, conformi alle caratteristiche tecniche.


Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto che disciplina le modalità di attribuzione del contributo per l’acquisto nonché il rimborso di parte del costo sostenuto, dei dispositivi antiabbandono; quindi conformi al decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 2 ottobre 2019, n. 122.


[adrotate banner=”37″]

Richiedenti contributo dispositivi antiabbandono

Il contributo o il rimborso è richiesto:

  • da uno dei genitori o altro soggetto esercente la responsabilità genitoriale;
  • su un minore che non abbia compiuto il quarto anno di età al momento dell’acquisto del dispositivo antiabbandono.

Inoltre nel caso si acquistino molteplici dispositivi per lo stesso minore, il contributo è riconosciuto limitatamente ad 1 solo dispositivo.

All’atto di presentazione dell’istanza il richiedente redige apposita dichiarazione in cui attesta di essere il genitore o di esercitare la responsabilità genitoriale sul minore.

Contributo acquisto dispositivi antiabbandono: importo – modalità di erogazione

Il contributo dispositivi antiabbandono è erogato:

  • attraverso il rilascio di un buono spesa elettronico;
  • per un valore nominale di 30 euro;
  • al fine di acquistare 1 dispositivo antiabbandono associato al codice fiscale di un minore.

Inoltre, nel caso in cui il costo del dispositivo sia inferiore a 30 euro, il contributo è pari al costo sostenuto.

Emissione e fruizione buono acquisto dispositivi antiabbandono

I buoni sono emessi secondo l’ordine temporale di arrivo delle richieste e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Quindi, è utilizzabile presso strutture, esercenti ed enti, per la riduzione di 30 euro sul prezzo di acquisto del dispositivo antiabbandono. Ma attenzione, i buoni generati e non utilizzati entro 30 giorni dall’emissione sono annullati.

Procedura di attribuzione del contributo

Per beneficiare del contributo, il richiedente, prima di procedere all’acquisto del dispositivo:

  1. presenta istanza, mediante procedura di registrazione sulla piattaforma informatica (l’identità dei richiedenti è verificata attraverso il sistema «SPID», che si può richiedere qui);
  2. poi provvede ad inserire i dati identificativi del minore (nome, cognome e codice fiscale);
  3. infine riceve, nell’area riservata a ciascun beneficiario registrato, un buono elettronico di spesa dotato di codice identificativo;

Dove trovare strutture, esercenti e enti

È possibile utilizzare il buono elettronico presso strutture, gli esercenti ed enti inseriti nell’apposito elenco.

Rimborso acquisto dispositivi antiabbandono ante 20 febbraio 2020

Per gli acquisti dei dispositivi antiabbandono effettuati in data antecedente al 20 febbraio 2020 è previsto un rimborso pari a 30 euro per ogni dispositivo acquistato. Anche in questo caso per ottenere il rimborso bisogna presentare istanza, ma entro 60 giorni dall’operatività della piattaforma dedicata, alla quale va allegata copia dei giustificativi di spesa (scontrino fiscale o fattura). Qualora il giustificativo di spesa non riporti la specifica di acquisto «dispositivo anti abbandono» è allegata una dichiarazione del richiedente, redatta ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e secondo il modello disponibile sulla piattaforma, da cui risultano i dati identificativi del minore (nome, cognome e codice fiscale) e che il giustificativo di spesa è relativo all’acquisto di un dispositivo antiabbandono.

 

 

Puoi leggere anche:

Dispositivo anti abbandono seggiolino in auto: la norma

Bonus asilo nido 2020: novità importi INPS con ISEE …

Limite ordinamentale dipendenti pubblici invalidi

Contrasto frodi IVA ecommerce 2024: pagamenti svelati

Opzione donna 2020: novità pensione anticipata

Assegni Familiari 2020 requisiti reddito e q.ta pensione

Tassi primo trimestre 2020 Cessione Quinto Pensioni

Rivalutazione 2020 assegno sociale, ReI e soglie carta

Dsu precompilata 2020: dati e inibizione del trattamento

Online i modelli 2020 definitivi: 730, CU, 770, IVA

Taglio cuneo fiscale 2020: novità bonus Renzi ampliato

Cancellazione fermo amministrativo: gratis da gennaio

Bonus assunzioni 2020 per donne, giovani, laureati, …

Guida uso sito INPS per pensionati titolari di trattamenti

Tassi soglia 1 trimestre 2020: interessi usurari calano

 

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

 

DI SANTE Paolo

 

Avanzamento lettura

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".