Felice Gimondi muore durante bagno

Felice Gimondi muore durante bagno a Giardini Naxos

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Lutto nel mondo dello sport: Felice Gimondi muore durante il bagno nelle acque di Giardini Naxos, nei pressi di Taormina, probabilmente per infarto

 

Messina, lì 17 agosto 2019 – La lunga scia di decessi di ferragosto cresce e questa volta la notizia riguarda Felice Gimondi che muore durante il bagno nelle acque di Giardini Naxos.

 


Nato a Sedrina il 29 settembre 1942 ha vissuto il ciclismo a 360 gradi; infatti ha raggiunto tutti i traguardi più importanti da ciclista, poi ha ricoperto il ruolo di dirigente sportivo. Professionista dal 1965 al 1979 ha vinto tappe in salite ed anche quelle a cronometro, così come in volata. Nella sua carriera ha vinto il Giro d’Italia per tre volte (1967, 1969 e 1976); poi il Tour de France (1965); ed anche la Vuelta a España (1968). Arricchiscono il tuo bottino di vittorie anche quelle del campionato del mondo su strada (nel 1973), della Parigi-Roubaix, ed inoltre una Milano-Sanremo e due Giri di Lombardia. Le cause della morte sono ancora da accertare anche se prende piede l’ipotesi infarto.


[adrotate banner=”37″]

Il campione che da professionista ha superato le tante difficoltà dei diversi percorsi non è riuscito a resistere per uscire dall’acqua. Sicuramente il decesso segue un malore mentre era nelle acque di Giardini Naxos, ma sono in corso gli accertamenti per capire le cause del malore. Felice Gimondi era prossimo ai 77 anni che avrebbe compiuto il prossimo 26 settembre.

Felice Gimondi muore mentre fa il bagno nel comune Giardini Naxos

Il comune deve il suo nome dalla storia che lo lega alla Grecia; infatti nell’antichità era presente una colonia greca. Così al vecchio nome “Giardini” si aggiunse “Naxos” e quindi il nome divenne Giardini-Naxos.

Felice Gimondi si trovava in vacanza con la famiglia, ospite di una struttura alberghiera, presso Giardini Naxos, località turistica nelle vicinanze di Taormina. È entrato in acqua per far il bagno quando, all’improvviso, si è sentito male. In poco tempo sono intervenuti i soccorsi ed anche una motovedetta della Guardia Costiera; ma tutti i tentativi di rianimarlo da parte dei bagnanti e de medici sono stati inutili. L’ex campione italiano di ciclismo era sofferente di cuore e, secondo i soccorritori, sarebbe morto per un infarto.

Le frasi dedicate a Felice Gimondi

Il ricordo del suo rivale il “cannibale” Eddie Merckx: “Stavolta perdo io”.

Si unisce anche il ct della Nazionale di ciclismo, Davide Cassani: “Ho avuto un solo idolo nella mia vita: Felice Gimondi. Ogni volta che lo vedevo era un’emozione perché quando ti innamori di un campione è per tutta la vita. Sei stato un grande Felice”.

Puoi leggere anche:

↪️ Altre notizie di sport sulla pagina del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".