Linee guida a imprese e Stati per maschere gel e 3d Infermieri Medici per covid Aiuto soggetti impegnati nella emergenza sanitaria

Infermieri per Covid bando protezione civile 500 unità

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Infermieri per Covid è il bando per costituire una task force di 500 infermieri per le strutture sanitarie regionali, accessibile dal sito della Protezione Civile

Roma, lì 27 marzo 2020 – Aperto il bando per fornire un supporto di 500 infermieri anti covid-19 alle strutture ospedaliere delle regioni maggiormente colpite.

🏥


L’emergenza sanitaria impone la costituzione di una task force di infermieri a supporto delle regioni maggiormente colpite dal Covid-19; dunque la protezione civile ha istituito un link per compilare il form e partecipare al bando “Infermieri per Covid”.


[adrotate banner=”37″]

Dopo il precedente bando “Medici per Covid”, arriva anche il nuovo bando “Infermieri per Covid“.

🏥

Bando Protezione Civile “Infermieri per Covid” – Taskforce 500 infermieri per curare i pazienti contagiati dal nuovo coronavirus COVID-19

Il messaggio che sta accompagnando la campagna “Infermeri per covid“:

“Sei un infermiere? Il tuo aiuto è importante per l’emergenza Coronavirus”.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha avviato la procedura per l’integrazione di ben 500 infermieri; la task force andrà a supportare le strutture sanitarie regionali più colpite dal nuovo coronavirus Covid-19.

Domanda partecipazione al bando “Infermieri per Covid

Per l’attuazione delle misure necessarie al contenimento e contrasto dell’emergenza COVID-19 è necessario integrare il personale sanitario con ulteriori 500 infermieri. Se hai voglia di dare il tuo contributo compila ed invia il form entro le ore 20:00 del 28 marzo 2020, dando così la disponibilità a prestare la tua attività.

Una volta selezionato il profilo idoneo, il Dipartimento della Protezione Civile invierà un messaggio, al contatto lasciato, per definire nel dettaglio le modalità di impiego.

Coordinamento e remunerazione

Dal sito della della Protezione Civile si legge:

“Ti ricordiamo che la partecipazione all’unità tecnico infermieristica sarà obbligatoria per il datore di lavoro con le eccezioni previste nell’Ordinanza. La partecipazione all’unità prevede, inoltre, il rimborso delle spese di viaggio ed un premio di solidarietà forfettario per ciascuna giornata prestata. Infine si evidenzia che le Regioni provvederanno alla sistemazione alloggiativa“.

Il premio solidarietà è pari ad  euro 200 per ogni giorno lavorato ed inoltre non concorre alla formazione del reddito.

Compila il modulo di partecipazione alla campagna “Infermieri per Covid“.

 

DI SANTE Paolo

Speciale Coronavirus Covid-19:

Detrazioni fiscali 2020 sito Enea: ecobonus,bonus casa

Calo bollette luce e gas secondo trimestre 2020

Nuovo modulo autocertificazione 26 marzo 2020 pdf

Decreto legge 19 2020 Gazzetta Ufficiale misure anti covid

Domanda disoccupazione 2020 proroga per coronavirus DL18

Bonus 600 euro autonomi, cococo, stagionali nel DL 18

Discorso Conte 24 marzo 2020:multe dure a ribelli fermo

Vinitaly 2020 coronavirus: Veronafiere rinvia edizione 54

Pensioni aprile 2020 anticipate (anche maggio e giugno)

DPCM 22 marzo 2020 allegato codici ateco attività aperte

Smart working regione Lazio contributi a P.Iva e comuni

Ammortizzatori sociali e sostegno del lavoro nel DL 18 – Testo originale integrale Titolo2 DL 18 17/03/20

Aiuto soggetti impegnati nella emergenza sanitaria DL18 – Testo originale integrale Titolo1 DL 18 17/03/20

Come sospendere il mutuo prima casa dopo Covid19

Decreto 16 marzo 2020 salva economia Consiglio Ministri 37

Protocollo misure di contrasto Covid-19 ambienti lavoro

Gualtieri sospende i versamenti al 31 marzo 2020

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Torna alla Home Page

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".