Porto di Valencia raggiunge obiettivi ambientali foto

Porto di Valencia raggiunge obiettivi ambientali

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Porto di Valencia raggiunge oggi gli obiettivi ambientali di Ecoport.

Finalmente una buona notizia per il settore ambientale: il Porto di Valencia ha raggiunto tutti gli obiettivi progettuali indicati da Ecoport per migliorare lo stato ambientale anche dei porti di Sagunto e Gandia.

Porto di Valencia raggiunge oggi gli obiettivi ambientali indicati da Ecoport

Come noto le azioni adottate hanno coinvolto su base volontaria le compagnie marittime. Plauso e soddisfazione, quindi, fra tutti i soggetti coinvolti nell’operazione e compiacimento anche da parte della stampa locale e internazionale.

La vita in un porto e nella sua città nel pieno rispetto delle norme ambientali, presenta numerosi problemi di ordine logistico, economico, territoriale,  prevenzione di incidenti ambientali, preservazione dell’ecosistema. Già da questa semplice esposizione si può facilmente dedurre quanto ampio sia l’aspetto normativo e, soprattutto, la complessità dei metodi  di sua osservanza.

I dati statistici rilevati nel porto di Valencia

I dati statistici rilevati nel porto di Valencia e forniti danno tutti indicatori di risultati ottimali in materia di rifiuti riciclati, riduzione del consumo di acqua, di carburante e di consumo elettrico. Di pari passo è aumentato lo sfruttamento delle energie alternative e la partecipazione del personale dipendente a corsi di educazione e formazione sugli obiettivi ambientali.

Fra i problemi ambientali esistenti nelle cosiddette città di mare c’è quello dell’interazione e dei rapporti tra il porto e la città specie per ciò che riguarda la vivibilità della zona circostante il porto ed anche la qualità dell’acqua del mare. In tale ottica vanno studiati idonei mezzi ed azioni per ottenere l’equilibrio fra considerazioni di ordine economico e lo sviluppo ambientale sostenibile.

I soggetti partecipanti

Parte importante è l’individuazione dei soggetti che debbono partecipare a tali fini (autorità portuali, cittadinanza, operatori socio-economici, compagnie marittime ecc.). Lo sviluppo sostenibile attuale non dovrà incidere né compromettere le esigenze delle future generazioni. Occorre cioè saper conciliare le esigenze occupazionali dirette ed indirette dell’attività portuale al raggiungimento di utili derivanti da capitali investiti nel pieno rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema.

Tutti fattori che sono diversi per ogni porto e che passano attraverso una razionale pianificazione territoriale.

Forse ti può interessare anche:

Foto di Goodnighmoon in licenza CC 4.0 editata dall’autore dell’articolo

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar