Alberobello e la Festa dell’Amore foto

Alberobello e la Festa dell’Amore

intopic.it feedelissimo.com  
 

Alberobello e la Festa dell’Amore fino all’otto marzo.

Per chi visita Alberobello rimane estremamente sorpreso dalle caratteristiche urbanistiche ed architettoniche dell’ambiente e ne  apprezza soprattutto la sua perfetta conservazione ed integrità.

Le tipiche costruzioni “trulli” sono patrimonio culturale dell’Italia e le loro  forme e rifiniture interne ed esterne meritano veramente di essere visitate ed ammirate.

Quello che colpisce è anche la grande e gentile accoglienza dei suoi abitanti. Molti bambini si avvicinano e conducono i turisti nei posti più caratteristici della città. Spiegano anche le proprietà intrinseche ed estrinseche dei trulli poiché le hanno imparato a memoria e le ripetono come una dolce cantilena.

Alberobello e la Festa dell’Amore

Il meraviglioso sole del sud valorizza e riflette anche le luci dei trulli, nei loro multiformi accostamenti di pietre a secco. Sono oltre 1500 queste costruzioni, uniche nel loro genere esistenti ad Alberobello, oggi diventato paese dell’amore.

Infatti  fino all’otto marzo in Alberobello tornerà la manifestazione AlbeLOVEbello, festa internazionale dell’amore inteso in ogni senso, ma soprattutto come forza di unione fra tutte le etnie e tutti i popoli.

La grande cittadina pugliese accoglierà i visitatori e turisti con tante sorprese e manifestazioni. La ricettività è assicurata poiché l’intera zona, grazie ad un’attenta politica di valorizzazione del territorio, è ricca di alberghi, pensioni ecc.

La storia dei trulli

La storia dei trulli è ben nota. Essi infatti costituivano il riparo naturale dei pastori e delle popolazioni locali che hanno ben sfruttato l’elemento che la natura offriva loro: la pietra lavorata e posta in opera “a secco” secondo tecniche sapienti che hanno creato i trulli.

L’UNESCO ha dichiarato queste costruzioni patrimonio dell’umanità e non poteva essere diversamente. Ciò costituisce, più che un premio, un degno riconoscimento alla conservazione ed alla sana politica ambientale attuata.

Tutti ad Alberobello, quindi, in un cammino di pace, di speranza, di amore universale: non è solo la festa di San Valentino, ma anche un simbolo dell’amore.

Oltre mille cuori adorneranno le strade di Alberobello, il percorso è ben delineato, anche attraverso video mapping: una festa per tutti gli innamorati.

Forse ti può interessare anche:

Fotot tratta dalla pagina Facebook del Comune di Alberobello

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar