Manovra economica 2020 espansiva

Manovra economica 2020 espansiva con flessibilità

intopic.it feedelissimo.com  
 

Gualtieri anticipa: sarà una manovra economica 2020 espansiva con flessibilità

 

Roma, lì 29 settembre 2019 – Il nuovo ministro dell’economia non vede stangate all’orizzonte, ma pensa ad una Manovra economica 2020 leggermente espansiva con flessibilità.


Il piano del Governo Conte bis sta prendendo forma e arrivano le prime indiscrezioni sulla prossima Manovra economica per il 2020. Dunque, dal neo ministro Gualtieri arrivano parole tranquillizzanti che scongiurano un sensibile aumento del peso fiscale.


Gualtieri vuole utilizzare tutti gli spazi di flessibilità del patto di stabilità e crescita, anche se poi aggiunge che sul rapporto deficit/pil è meglio percorrere una saggia via di mezzo. Da quanto emerge dagli ultimi aggiornamenti non c’è l’intenzione di tagliare i fondi all’istruzione ed anche alla sanità.

Manovra economica 2020: no aumento IVA

Il congelamento della clausola che porta l’aumento dell’IVA costa 23 milioni di euro; ma Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia e Finanze, afferma che:

“Non faremo una manovra restrittiva, nonostante la richiesta iniziale dell’europa, che diceva di ridurre dello 0,6% il deficit strutturale. Faremo una piccola espansione”.

Deficit/PIL: 2-2,4%

L’obiettivo è quello di ridurre il debito pubblico, anche per migliorare il rapporto con il PIL.

Dunque Gualtieri aggiunge:

“Trenta miliardi è una cifra ben definita. Potrebbe essere una cifra credibile, se si sommano i 23 miliardi e le misure che vogliamo mettere in campo”.

Il Def dovrebbe contenere misure tali da tenere il deficit sotto controllo tra il 2% ed il 2,4%. Il Governo Conte sta vagliando tutte le possibilità di riduzione della spesa pubblica ma senza tagli a scuola, sanità, università.

Gualtieri Conferma Quota 100 poiché:

“Non è serio cambiare il sistema previdenziale ogni anno”.

Sempre in un’ottica di stabilità resta anche la mini Flat Tax per le Partite Iva, ma con tetto massimo entro la soglia di 65mila euro, non 100mila.

Taglio parlamentari – Riforma giustizia – Manovra economica 2020

Primo passo del nuovo Governo Conte dovrebbe essere il taglio dei parlamentari, il 7 ottobre; poi la riforma giustizia entro il 21 dicembre; ed infine la legge di bilancio 2020, che non conterrà un aumento delle tasse, ma ci sarà il salario minimo.

Spingendosi oltre il nuovo anno è in programma la riforma della sanità ed anche la legge sul conflitto di interesse.

Puoi leggere anche:

Chiarimenti per le DSU presentate da gennaio 2020

Card unica e sconto Iva per chi usa il bancomat

Testo unico della rappresentanza: funzione antidumping

Assegno unico figli e dote unica acquisti servizi infanzia

DL Ambiente bozza bonus auto e taglio sussidi dannosi

Tassa sui prelievi dei contanti da bancomat e sportello

Eventi di educazione finanziaria (Edufin) da ottobre

Sciopero dei commercialisti contro Isa

Politiche monetarie BCE e occupazione

Addio chiavette token ecco mobile token direttiva Psd2

Tassa sui Rifiuti ( TaRi ) 2018 è la più cara di sempre

Mise annuncia agevolazioni grandi progetti di R&S

Si saprà il nome di chi effettuerà operazioni bancarie

Fibonacci: successione aurea e matematica moderna

Brahmagupta è il matematico che introdusse lo zero

Il lavoratore può astenersi dal lavorare nelle festività

Pressione fiscale 2018 sui contribuenti italiani oltre 42%

Bonus Bebè 2019: chiarimenti su requisiti e pagamento

Spese asilo nido veterinarie e funebri detraibili: le FAQ

Chi decide le ferie, ferie maturate e non godute in busta

Prestazioni a sostegno del reddito a senza fissa dimora

Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR): beneficiari e iter

Carta famiglia 2019, gli sconti a sostegno del reddito

Differenze tra carta di credito e di debito “Bancomat”

 

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".