Tartarughe Olive Ridley sulla spiaggia in India foto

Tartarughe Olive Ridley sulla spiaggia in India

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Tartarughe Olive Ridley sulla spiaggia in India a causa della mancanza di uomini. Un anno è durata l’assenza delle tartarughe dalla spiaggia di Odisha posta a circa 6-7 ore di strada da Mumbai (India).

Infatti il ritorno alla nidificazione di migliaia di tartarughe Olive Ridley Sea (Lepidochelys olivacea), è coinciso con la dichiarazione di zona rossa per corona virus dichiarata dalle autorità sanitarie della zona e, quindi, la mancanza di presenza dell’uomo nella zona ha riportato un icredibile numero della specie nell’ambiente.

Una notizia curiosa, dunque, dovuta all’istinto innato in ciascun animale a saper individuare i pericoli ambientali.

Tartarughe Olive Ridley sulla spiaggia in India

Nei mesi di febbraio  e marzo le tartarughe nascondono le proprie uova nella sabbia delle spiagge del mare, in zone calde. Queste si dischiudono, poi, dopo circa 40 giorni e le piccole tartarughe, appena nate raggiungono istintivamente e velocemente il mare che per loro costituisce l’habitat ideale.

Uno spettacolo unico che richiama tanti turisti ed amanti della natura. L’anno scorso si sono registrate oltre tremila presenze che hanno dovuto adattarsi durante la loro permanenza per la mancanza di infrastrutture turistiche.

L’ONG Sahyadri Nisarga Mitra, un’organizzazione ambientalista, ha organizzato addirittura un festival nella zona per attrarre l’attenzione sulla conservazione della tartaruga. Quest’ultima, è classificata come “vulnerabile”, poiché assoggettata alla pesca a strascico e ad altre tecniche che ne fanno diminuire il numero, oltre alla lotta di sopravvivenza con altri animali marini.

E’ anche diffusa la pratica di asportazione abusiva delle uova, fortemente contrastata dalla polizia ambientale locale.

La tartaruga Olive Ridley

La tartaruga Olive Ridley è prevalentemente carnivora, nei primi mesi di vita, ma col crescere non disdegna mangiare anche le alghe. La nidificazione avviene col ritorno delle femmine nella stessa spiaggia; esse creano nidi delle dimensioni di circa 50 centimetri che ricoprono con cura di sabbia. La tartaruga Olive Ridley riveste anche una certa importanza economica: la sua carne è poco gustosa, ma l’uovo è molto ricercato.

In Messico

In Messico hanno realizzato un vivaio per cui, quando le tartarughe arrivano sulla spiaggia, sono catturate e portate in un habitat ideale. Qui depongono le uova che, dopo la loro schiusa producono tartarughine che vengono immesse subito nel mare.

Il progetto condotto da scienziati e biologi è finalizzato alla conservazione della tartaruga Olive Ridley.

Forse ti può interessare anche:

Foto di Bernard Gagnon in licenza CC

 

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar