Dodi Battaglia ricorda Canterò per te foto

Dodi Battaglia ricorda “Canterò per te”

Dodi Battaglia ricorda “Canterò per te“, una delle canzoni più belle ed emozionanti di sempre dei Pooh.

Il brano era all’interno dell’album “…Stop”, che veniva pubblicato appena qualche mese dopo “Hurricane”, primo e unico esperimento della band interamente in lingua anglofona.

I Pooh erano ormai una delle band più conosciute del panorama musicale italiano e parve giusto pertanto provare la carta estera. Con “…Stop” invece si tornava a cantare nella lingua di Dante, e brani come “Aria di Mezzanotte” e “Ali per guardare, occhi per volare” guardandoli oggi resistono infatti ancora al passare inesorabile del tempo. Il brano principale dell’album “…Stop” era comunque “Canterò per te”, unico singolo estratto. Qui di seguito le parole con cui il chitarrista bolognese lo ha ricordato.

Dodi Battaglia ricorda “Canterò per te” con un lungo post sulla propria pagina facebook

Queste le parole di Dodi Battaglia su “Canterò per te”, una delle hit più amate di sempre dei Pooh e certamente una delle canzoni d’amore più belle mai scritte. Del resto, anche qui, come in quasi tutta la produzione dei Pooh c’era lo zampino di Valerio Negrini

Ciao a tutti, usciva nel maggio del 1980 il mio primo singolo: “Canterò per te“. Il 45 giri aveva una bella copertina gialla ideata da Mario Convertino, dove campeggiava una foto di noi Pooh intenti a tirare una grossa fune: a cosa fosse legata quella corda fu possibile scoprirlo solo a settembre, quando uscì l’album “...Stop””.

Il testo di Valerio Negrini

“Nel testo di Valerio Negrini la musica è il collante di un amore, dove quel “canterò per te” ripetuto, anzi ribadito a più riprese assume la medesima valenza di “ti amo“.
Il singolo divenne la sigla d’apertura della trasmissione televisiva “Un disco per l’estate” ed il videoclip fu girato sul lago d’Iseo.
Composi “Canterò per te” al pianoforte e negli anni è diventato uno dei brani che mi dà gioia proporre dal vivo, perché permeato da una gioiosa energia che immancabilmente coinvolge il pubblico.

Dodi”.

Forse ti può interessare anche:

Foto tratta dalla pagina facebook dell’artista

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar