I numeri del reddito di cittadinanza

I numeri del reddito di cittadinanza

intopic.it feedelissimo.com  
 

I numeri del reddito di cittadinanza: 2/3 accolte, 26% respinte o cancellate

 

I numeri del reddito di cittadinanza evidenziano le maggiori richieste provenienti dai single. Risultano pervenute all’INPS quasi un milione e mezzo di domande RdC di cui circa novecentocinquantamila risultano accolte, mentre, delle restanti, quattrocentomila risultano respinte o cancellate.

Analizzando i numeri pubblicati dall’INPS emerge una richiesta sbilanciata verso il sud.

La maggior parte dei benefici risultano erogati a nuclei residenti: nelle regioni del Sud e nelle Isole (55,6%), poi seguite dalle regioni del Nord (27,9%); infine in quelle del Centro con 230mila domande (16,4%).

La quasi totalità delle domande accolte riguardano Redditi di Cittadinanza di nuclei familiari che totalizzano 2.214.911 di persone coinvolte; dunque le restanti 117.220 riguardano le Pensioni di Cittadinanza, con 13.512 persone coinvolte.

I numeri statistici RdC

In elenco il numero dei nuclei richiedenti Rdc/PdC per esito domanda e regione.

Tra le regioni del nord spiccano i valori del Piemonte con il 5,9% delle domande totali delle quali il 63% risultano accettate; ma è soprattutto quelli della Lombardia che ricevere il 9,8% delle richieste delle quali ne sono accettate il 56%. Seguono Veneto e Liguria con rispettivamente il 3,8% (53% accettate) ed il 2,2% (64% accettate) delle domande totali.

Mentre tra le regioni del centro occupa il primo posto, con ampio distacco, il Lazio con ben il 9% delle domande globali delle quali il 65% risultano accettate; poi seguono la Toscana (4,5% delle totali e 57% accettate) e l’Emilia-Romagna (4,4%, accettate 53%).

Invece al sud la prima regione come domande presentate è la Campania 17,2% delle quali risultano accettate 72%; al secondo posto la Sicilia col 15,4% ed il 74% di ammissioni; sul podio anche la Puglia con l’8,7% ed il 70% di domande accettate.

A livello comunale troviamo:

  • al primo posto Napoli con il 10% delle domande totali (73% accettate);
  • poi al secondo posto Roma con il 6,2% (64% accettate);
  • mentre al terzo posto troviamo Palermo col 4,5% (75% accettate);
  • infine, medaglia di legno a Milano col 3,8% (58% accettate).

Il 91% delle richieste arriva da cittadini italiani che incassano in media 482€, mentre il 3% arriva da europei che ricevono 497€, invece il 6% sono extracomunitari e beneficiano di 455€.

Numero di familiari nel nucleo e importi medi

Il 38% dei percettori è single e riceve un importo medio di 382€, mentre i nuclei di 2 persone rappresentano il 20% e ricevono circa 463€; il 17% sono i beneficiari con nuclei di 3 persone che incassano quasi 548€; poi rappresentano il 14% i nuclei con 4 persone che percepiscono sui 606€; infine il restante 11% rappresenta i nuclei con 5 o più componenti ed incassano importi vicini a 600€.

 

Puoi leggere anche:

Testo unico della rappresentanza: funzione antidumping

Legge sul Consumo di suolo, cos’è? cosa cambia?

Assegno unico figli e dote unica acquisti servizi infanzia

Ricavi di Chiara Ferragni 2018? Ecco i dati del bilancio

Dividendo Mediobanca 2019 – data stacco – Bilancio

DL Ambiente bozza bonus auto e taglio sussidi dannosi

Tassa sui prelievi dei contanti da bancomat e sportello

Eventi di educazione finanziaria (Edufin) da ottobre

Sciopero dei commercialisti contro Isa

Politiche monetarie BCE e occupazione

Addio chiavette token ecco mobile token direttiva Psd2

Tassa sui Rifiuti ( TaRi ) 2018 è la più cara di sempre

Mise annuncia agevolazioni grandi progetti di R&S

Moneta centenario della nascita di Fausto Coppi

Si saprà il nome di chi effettuerà operazioni bancarie

Fibonacci: successione aurea e matematica moderna

Brahmagupta è il matematico che introdusse lo zero

Bitcoin: possibile boom nel 2020?

Il lavoratore può astenersi dal lavorare nelle festività

Pressione fiscale 2018 sui contribuenti italiani oltre 42%

Bonus Bebè 2019: chiarimenti su requisiti e pagamento

Spese asilo nido veterinarie e funebri detraibili: le FAQ

Chi decide le ferie, ferie maturate e non godute in busta

Prestazioni a sostegno del reddito a senza fissa dimora

Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR): beneficiari e iter

Carta famiglia 2019, gli sconti a sostegno del reddito

Differenze tra carta di credito e di debito “Bancomat”

 

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".