Novità 2019 su Bonus bebè Pannolini e Latte in polvere

Novità 2019 su Bonus bebè Pannolini e Latte in polvere

Emendamento Fontana al Dl Crescita: Novità 2019 su Bonus bebè Pannolini e Latte in polvere

 

Roma, lì 15/05/2019 – Arriva l’emendamento del Ministro Lorenzo Fontana che porta novità su Bonus bebè Pannolini e Latte in polvere.

 


Il Ministro Lorenzo Fontana ha presentato un emendamento che apporta sostanziali modifiche in favore delle famiglie; dunque, in particolare introduce benefici a favore dei nuclei familiari nei quali sono presenti dei figli, soprattutto neonati e fino ad un anno d’età. Il Ministro Lorenzo Fontana: «Continuiamo la politica seria e concreta per il rilancio della natalità; dopo quasi un anno, tutti nel governo si sono resi conto che il rilancio demografico è la sfida per lo sviluppo e il futuro del Paese. Sono diventati miei discepoli.»


Leggi di più a proposito di Novità 2019 su Bonus bebè Pannolini e Latte in polvere

 
Proiezioni Commissione europea su 2019 2020 Italia

Proiezioni Commissione europea su 2019 2020 Italia

Da Bruxelles arrivano le proiezioni Commissione europea su 2019 2020 Italia: tra economia stagnante e recessione. Probabile default nel 2020 se il Governo Conte non stimolerà il PIL. Per Lega e Movimento 5 Stelle l’Europa non sa fare i conti ma Salvini e Di Maio fanno campagna elettorale in vista di elezioni anticipate. Dombrovskis affonda le banche italiane.

 

Bruxelles, lì 08/05/2019 – Ecco le proiezioni Commissione europea su 2019 2020 Italia: male il 2019, crisi profonda nel 2020.

 


La Borsa italiana ancora in flessione: dopo il black Monday causato da Donald Trump arriva il gray Tuesday a seguito delle parole di Valdis Dombrovskis; infatti, le parole che arrivano dalla Commissione europea spaventano i mercati europei e penalizzano soprattutto Piazza Affari, che però oggi ha chiuso sostanzialmente piatta.


Leggi di più a proposito di Proiezioni Commissione europea su 2019 2020 Italia

Novità sul bando Resto al Sud 2019

Novità sul bando Resto al Sud 2019 (Legge 123/2017)

Novità sul bando Resto al Sud 2019 (Legge 123 3 agosto 2017): si amplia la platea dei beneficiari per il finanziamento agevolato

 

Roma, lì 08/04/2019 – Importanti novità sul bando Resto al Sud 2019 (Legge 123 03/08/2017).

💸 👨‍💼 🏭


Modifiche al D.Lg. 91 20/06/2017, coordinato con la Lg. di conversione 123 03/08/2017, recante: «Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno». Dunque, dal 2019 la misura a favore dei giovani imprenditori nel Mezzogiorno denominata «Resto al Sud» si rivolge ad una platea più ampia. Infatti, la Legge di Bilancio 2019 ha modificato il testo originale nella parte del limite di età e della tipologia di attività. Quindi ora possono accedere al beneficio anche le attività libero-professionali.


Leggi di più a proposito di Novità sul bando Resto al Sud 2019 (Legge 123/2017)

Novità sul Reddito di Cittadinanza per divorziati

Novità sul Reddito di Cittadinanza per divorziati e …

In arrivo importanti novità sul Reddito di Cittadinanza per divorziati, stranieri e lavoratori che presentano le dimissioni

 

Roma, lì 27/02/2019 – Con le ultime novità sul Reddito di Cittadinanza per divorziati, stranieri e dimissionari prende forma il provvedimento più atteso della Manovra Finanziaria.

💳 ⚮


Le correzioni all’impostazione del Reddito di Cittadinanza percorrono spedite l’iter burocratico per rispettare il click day previsto il prossimo 06 Marzo. L’attenzione dei legislatori si è spostata sulla situazione dei divorziati, degli stranieri e dei dimissionari.


Leggi di più a proposito di Novità sul Reddito di Cittadinanza per divorziati e …

offerta di lavoro oltre 858 euro

Offerta di lavoro oltre 858 euro? Bisogna accettare!

Se percepisci il Reddito di Cittadinanza e ricevi un’ offerta di lavoro oltre 858 euro devi accettare

 

Roma, 26 Febbraio 2019 – Novità in tema di Reddito di Cittadinanza: con offerta di lavoro oltre 858 euro si è obbligati ad accettare.

💼 👷 💰


Si avvicina la fatidica data del 06 Marzo 2019 ed arrivano ulteriori notizie sulle Reddito di Cittadinanza; infatti, ora esiste un salario minimo oltre il quale di ha l’obbligo di accetta la proposta di lavoro. Dunque, il parametro determinante è la soglia del salario che, se superiore a 858 euro, comporta l’obbligo di accettazione del lavoro.


Leggi di più a proposito di Offerta di lavoro oltre 858 euro? Bisogna accettare!

Costo del lavoro e pressione fiscale in Italia al 2019

Costo del lavoro e pressione fiscale in Italia al 2019

Stime sul costo del personale, le tabelle ministeriali: Costo del lavoro e pressione fiscale in Italia al 2019

 

Milano, 15/02/2019 – Analisi sul Costo del lavoro e pressione fiscale in Italia al 2019.

👷 👨‍💼


Per i contratti relativi a lavori, servizi e forniture, il costo del lavoro è determinato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali; tutto ciò avviene sulla base dei valori economici definiti dalla contrattazione collettiva nazionale tra le organizzazioni sindacali e le organizzazioni dei datori di lavoro. Invece, nel caso non esistesse un contratto collettivo nazionale applicabile, il costo del lavoro è determinato in relazione al contratto collettivo nazionale del settore merceologico più vicino. Così dispone l’art. 23, comma 16 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.


Leggi di più a proposito di Costo del lavoro e pressione fiscale in Italia al 2019

Italia ed economia mondiale 2019 un equilibrio precario

Italia ed economia mondiale 2019:un equilibrio precario

Italia ed economia mondiale 2019, i dati raccontano un equilibrio precario

 

Roma, 30 Gennaio 2019 – Le prospettive per l’Italia ed economia mondiale 2019: un futuro incerto.

 


I dati parlano chiaro, l’andamento globale e soprattutto l’economia italiana puntano al ribasso: Fondo Monetario Internazionale e Banca d’Italia hanno rivisto le stime. L’outlook manda segnali d’incertezze e quindi di debolezza. Debito pubblico, bassa produttività e scarsi investimenti pubblici rappresentano un ostacolo alla crescita e mettono in difficoltà la capacità di resilienza di un Paese.


Leggi di più a proposito di Italia ed economia mondiale 2019:un equilibrio precario

Premio alla nascita 2019 800€

Premio alla nascita 2019: 800€ di Bonus per la Mamma

Premio alla nascita 2019: 800€ di Bonus per te, Mamma! ecco come ottenerli

 

Roma, 29 Gennaio 2019 – Per le donne in dolce attesa e le mamme c’è il Premio alla nascita 2019 di 800€.

👶 🐦


Premio alla nascita 2019Già a partire dal 1° Gennaio 2017 per le Mamme, e le future tali, la normativa prevede un bonus a sostegno del reddito. Scopriamo, dunque, insieme quali sono le condizioni che devono essere soddisfatte affinché una Mamma possa ricevere il Premio alla nascita (conosciuto come Bonus Mamma).


Leggi di più a proposito di Premio alla nascita 2019: 800€ di Bonus per la Mamma

Giovanni Tria commenta i dati Istat sui primi mesi 2019 Governo presenta il reddito di cittadinanza e quota 100 foto

Governo presenta il reddito di cittadinanza e quota 100

Governo presenta il Reddito di Cittadinanza e Quota 100 al termine della riunione del Consiglio dei Ministri

Roma, lì 18/01/2019 – Il Governo presenta il Reddito di cittadinanza e Quota 100 al termine della riunione del Consiglio dei Ministri tenutasi ieri.


Il Consiglio dei Ministri convocato in data 17/01/2019 alle ore 18,00 ha approvato l’ordine del giorno contenente, che tra i vari punti, il Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Al termine della riunione, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Vice Presidente Luigi Di Maio ed il Vice Presidente Matteo Salvini hanno illustrato i provvedimenti.


Leggi di più a proposito di Governo presenta il reddito di cittadinanza e quota 100

Reddito di Cittadinanza non ha più la precedenza

Reddito di Cittadinanza non ha più la precedenza

Il Reddito di Cittadinanza non ha più la precedenza e slitta insieme a Quota 100

Roma, 12 Gennaio 2019 – Il Premier Giuseppe Conte annuncia lo slittamento temporale, in altre parole il Reddito di Cittadinanza non ha più la precedenza.


Premier ConteDa prima misura da approvare, a normativa, a data da destinare. Così il Reddito di Cittadinanza, perde la precedenza e slitta nella lista nelle cose da fare. Ciò accade anche a livello temporale. Per i tanti che aspettavano il provvedimento già del primo Gennaio 2019, l’erogazione del Reddito di Cittadinanza sembra ormai un miraggio. Stesso destino per l’altra attesa riforma che riguarda i lavoratori in attesa di andare in pensione con Quota 100.


Leggi di più a proposito di Reddito di Cittadinanza non ha più la precedenza